A Lanuvio arriva il progetto “Legalità e Sicurezza Stradale nelle scuole”

Altre Notizie

Nelle scuole elementari di Lanuvio è partita la campagna di formazione sulla sicurezza stradale fortemente voluta dal Sindaco Andrea Volpi, dall’assessore alla Pubblica Istruzione Irene Quadrana e dall’intera amministrazione comunale.

Nella mattinata di ieri, 11 marzo, il Comandante della Polizia Locale di Lanuvio Sergio Ierace insieme al Vice Commissario Luana Pancotti e al Sovrintendente Massimo Lecce hanno incontrato i bambini e le bambine della IV e della V elementare del plesso Rodari di Campoleone iniziando così un percorso formativo sui temi della legalità e della sicurezza stradale. Questo è il primo di sei incontri che coinvolgeranno anche i bambini della IV e della V elementare dei Plessi G. Falcone, Marianna Dionigi e Bellavista.

Presente a questa prima lezione anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Irene Quadrana che si è detta estremamente soddisfatta dell’iniziativa: “Il progetto “Legalità e sicurezza stradale nelle scuole” è stato promossa dal Comando della Polizia Locale, che ringrazio, che si è messo a disposizione per creare un percorso educativo sulla sicurezza stradale, incentrato sui valori della coscienza civica, rivolto ai bambini che ogni giorno affrontano la strada come pedoni. Nel corso della lezione è stata anche presentata la divisa della Polizia Locale con i relativi strumenti a disposizione, raccontando la storia del Corpo di Polizia Locale iniziata oltre 2000 anni fa. I bambini si sono subito appassionati all’uniforme amata e conosciuta anche grazie alla presenza giornaliera nei pressi delle scuole del Comune. Nel corso dell’appuntamento sono stati affrontati temi legati all’educazione stradale con particolare attenzione ad un percorso formativo per il pedone. Al termine della lezione sono stati somministrati dei questionari mentre alla fine del ciclo di incontri verranno rilasciati degli attestati di frequenza e sarà realizzata una mostra dei disegni realizzati dei bambini e delle bambine nel corso del progetto. Ringrazio – ha concluso Quadrana – le dirigenti scolastiche dei due istitui e le insegnanti che accompagneranno i propri alunni in questo percorso educativo e gli stessi bambini che hanno scelto di parteciparvi con grande entusiasmo”.