Alla vigilia di Natale l’apertura della Porta Santa della Basilica Vaticana, anche Velletri si prepara al Giubileo

Altre Notizie

Il Santo Padre Francesco, ha consegnato durante i secondi vespri solenni dell’ascenzione di Nostro Signore la bolla di indizione del Giubileo 2025 nel segno della speranza. Nella processione del Maggio 2025 accompagneranno l’immagine della Madonna delle Grazie le urne con i corpi delle piccole martiri Annia Prima e Gerontide.

Il Santo Padre Francesco, questo pomeriggio, durante i secondi vespri solenni dell’ascenzione di Nostro Signore ha consegnato ai Cardinali Arcipreti delle basiliche papali romani, la bolla di indizione del Giubileo Ordinario 2025 perché ne sia data lettura. Alcuni brani del documento sono stati letti da Mons. Leonardo Sapienza decano del collegio dei Protonotari Apostolici partecipanti, sono state rese note le date, la Porta Santa della Basilica Vaticana verrà aperta il 24 Dicembre 2024, la domenica successiva il Papa aprirà quella della Basilica di San Giovanni in Laterano , a seguire il 1 Gennaio 2025 verrà aperta quella della Basilica di Santa Maria Maggiore e il 5 Gennaio quella della Basilica di San Paolo fuori le mura, in entrambe queste occasioni il rito sicuramente verrà celebrato dai Cardinali Legati.

Nelle chiese cattedrali e in quelle concattedrali, gli ordinari diocesani il 29 Dicembre dovranno presiedere l’Eucarestia come solenne apertura dell’anno giubilare. Le porte sante delle tre basiliche papali romane dovranno essere chiuse entro Domenica 28 Dicembre dello stesso anno. L’anno giubilare terminerà con la chiusura della Porta Santa della Basilica Vaticana il 6 Gennaio 2026.

Quindi come consuetudine vuole fin dal 1940 quando vennero portate nella processione di maggio per la prima volta in occasione del centenario della loro presenza a Velletri, nella processione del Maggio 2025 accompagneranno la Sacra Immagine della Madonna delle Grazie le urne con i corpi delle piccole martiri Annia Prima e Gerontide, cosa che non avviene dal Giubileo della Misericordia.

Erano uscite in precedenza nel 1982 in occasione del terzo centenario dell’incoronazione della Madonna delle Grazie, nel 1983 in occasione del Giubileo della Redenzione, nel 2000 in occasione del Giubileo ordinario, nel 2006 in occasione del bicentenario del patrocinio, nella processione straordinaria che nell’Agosto di quell’anno arrivò fino al Comune, poi nel 2013 in occasione della 400 processione dei ceri.

Alessandro Filippi