Anche quest’anno è già Natale alla scuola Marcelli di Velletri

Altre Notizie

Mattinate del tutto alternative sono state quelle che le classi quarte e due classi quinte della Scuola Primaria “G. Marcelli” dell’Istituto Comprensivo Velletri Centro hanno vissuto nelle prime due settimane di dicembre.

Circa 120 alunni, insieme alle loro insegnanti, hanno trascorso una giornata scolastica non sui banchi di scuola ma in un vero e proprio studio di registrazione. Sì, avete capito proprio bene! Come dei veri e propri cantanti i nostri alunni si sono cimentati nel registrare alcune canzoni di Natale proponendo un repertorio che andava dal classico “Bianco Natale“ proposto dalla classe IV B, alle note più  dolci di “Anche quest’anno è già Natale” eseguito dai ragazzi della IV A e  “Caro Gesù ti scrivo”  cantato dagli alunni della IV E.

La classe IV D invece ha proposto una simpatica melodia con la canzone “Buon Natale, bambini del mondo“.  Gli alunni delle classi V B e V E hanno portato un po’ di calore in queste fredde giornate di dicembre con i bellissimi brani “Il mondo che vorrei” e “Il regalo migliore” proposto anche con la lingua dei segni. Questo progetto musicale dal titolo “Christmas song for peace” nasce dall’idea del maestro Claudio Bastianelli che ha voluto proporre a noi docenti questa bella esperienza nonché dalla passione per la musica delle insegnanti.

Tutto ciò ha permesso ai nostri alunni di ritrovarsi meravigliati nel vedere come quest’ultima possa essere così entusiasmante e travolgente.

Durante le varie mattinate in sala registrazione i ragazzi, oltre ad incidere il proprio brano, si sono scatenati nell’accompagnare con la batteria il famoso brano dei Queen “We will rock you”. Tutti sanno che il linguaggio della musica è universale, una realtà che consente di comunicare, di gettare “ponti” verso gli altri ed insieme, di esprimere se stessi.

Un linguaggio senza tempo, senza territori, né confini: è la voce di tutta l’umanità di qualsiasi tempo, luogo ed età. In un mondo poi, dove sono diventati universali parole che esprimono valori negativi come guerra, odio, razzismo e vendetta, il linguaggio musicale, che viaggia più velocemente e arriva prima all’animo delle persone, può aiutare noi insegnanti a comunicare valori positivi agli alunni di oggi e a quelli che incontreremo tra i banchi di scuola negli anni a venire.

Un ringraziamento doveroso va allo studio Recording del Music Ranch (sito in via Spirito Santo, 16 ) di Velletri del maestro Claudio Bastianelli che  ha permesso ai nostri “cantanti in erba” di fare questa bellissima ed unica esperienza.

Dove le parole non arrivano … la musica parla.

E allora… un Buon Natale in musica da tutti noi, alunni ed insegnanti!