Ancora un grande successo al Teatro Aurora di Velletri per la compagnia “Dilettanti all’Opera”

Altre Notizie

Ancora un grande successo per I Dilettanti all’Opera A.P.S. per l’ultima replica della commedia brillante “L’importante che sia illibata e di sani principi”. Il testo e la regia sono di Eugenio Ingribelli, che è anche il presidente dell’associazione.

Lunedì 26 giugno in una di quelle serate torride ed umide il Teatro Aurora ha registrato ancora il tutto esaurito per l’ennesima (sono oramai 11) ed ultima replica della commedia che ha avuto tanta fortuna sia a Velletri che in tante altre piazze compresa Bardonecchia (TO) nel mese di aprile.

Tante risate e tanto divertimento, con un messaggio di inclusione e carità che ha fatto riflettere e commuovere i molti spettatori convenuti  ad assaporate una serata di spensieratezza nonostante il caldo intenso.

“È arrivato il momento di cambiare il nome, da dilettanti, a quasi professionisti,”  è stato il consiglio del Sindaco, l’Avv. Ascanio Cascella  ospite d’onore della serata che ha apprezzato di cuore il lavoro dell’Associazione di promozione sociale che opera a Velletri oramai da anni. Lo stesso ha sottolineato che continuare a fare i tutto esaurito dopo ben 11 repliche è sintomo di impegno e tanto lavoro che poi si traduce sul palco.

Ingribelli ha ringraziato il Sindaco Cascella sottolineando come l’opera di un Presidente non può prescindere dal gruppo che lo affianca e l’Associazione I dilettanti all’opera è unita da sentimenti prima di tutto di amicizia e stima oltre che dalla missione che si è sempre data e continua a darsi, ossia quella di fare beneficenza.

Infatti una cospicua quota del ricavato è stata donata all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, rappresentata da Dorina Petrilli, Tiziano Mandrelli (consigliere regionale) e Selede D’agapiti, presenti in sala. Il presidente de I dilettanti all’Opera ha chiesto che fosse il primo cittadino a consegnare l’assegno a Dorina Petrilli per le esigenze dell’AISM. La rappresentate dell’AISM visibilmente commossa e felice per il gesto, ha specificato che i fondi sarebbero andati all’AISM sezione di Roma e sarebbero stati utilizzati per una serie di progetti atti a lenire le difficoltà dei malati e delle loro famiglie, che portano il peso anch’esse della malattia. La stessa ha ringraziato I dilettanti all’Opera per la loro attività meritoria, sottolineando che anche in una serata divertente si possono fare grandi gesti di amore.

Il Sindaco Ascanio Cascella ringraziando I dilettanti all’Opera, ha sottolineato come queste realtà siano il cuore pulsante della società, e debbano essere supportate dalle istituzioni. Incalzato dagli attori, in un clima goliardico non ha escluso una sua performance come attore, o di qualche suo collaboratore.

A parte le risate registriamo davvero una bella serata, la commedia a conti fatti è stata vista da più di 3000 spettatori, che per una compagnia amatoriale è un successo senza precedenti.

Tutti gli attori sono stati molto bravi ed apprezzati e non è mancato di registrare un’attenzione particolare a tutte le sfaccettature della scena, dai costumi ai suppellettili che hanno ancora più impreziosito lo spettacolo.

Il presidente Ingribelli ha dato appuntamento alle prossime “fatiche” de I Dilettanti all’Opera, sempre e comunque con un fine benefico e nobili scopi.