Azione Velletri: “Si dedichi una via a Navalnj”

Altre Notizie

“Azione Velletri, chiede al sindaco di Velletri Ascanio Cascella, alla luce dei recenti fatti di cronaca e considerando la manifestazione del 19/02/24 a Roma, dove hanno partecipato i principali partiti politici di maggioranza e opposizione, di Dar seguito, con un gesto di grande unione politica di intitolare una via del nostro centro cittadino ad Aleksej Navalnyj, brutalmente perseguitato ed infine morto per le sue posizioni politiche. La richiesta è stata inoltre avanzata dalla nostra segreteria Provinciale a tutti i Sindaci dell’Area Metropolitana di Roma.  In allegato troverete la lettera ai Sindaci del nostro Segretario Provinciale”. Così in una nota stampa Azione Velletri.  

LA LETTERA DEL SEGRETARIO PROVINCIALE

A tutti i Sindaci dei comuni della Città Metropolitana di Roma Capitale

Loro Sedi

Oggetto: intitolazione luogo pubblico ad Aleksej Naval’nyj, martire per la libertà.

Cara Sindaca, caro Sindaco,

l’assassinio da parte del regime criminale di Putin del dissidente Aleksej Naval’nyj, detenuto dopo processi-farsa unicamente per aver detto la verità sulla dittatura cleptocratica del   Cremlino, impone alle coscienze democratiche di dimostrare con ogni possibile mezzo la condanna e la riprovazione di questo crimine, che è soltanto l’ultimo di una tragica serie di vite spezzate.

Far vivere la memoria di chi ha combattuto per la libertà deve essere un imperativo morale per noi che abbiamo la fortuna di vivere in una democrazia. E certamente lo possiamo fare in molti modi. 

Uno è quello di dedicare una via, una piazza, un giardino a chi ha sacrificato se stesso per un’ideale di libertà e di giustizia. Aleksej Naval’nyi lo ha fatto, consegnandosi all’arbitrio e al carcere dopo essere sopravvissuto ad un tentativo di assassinio dei sicari di Putin. Socraticamente ha preferito la cicuta all’esilio per tenere accesa in Russia la fioca luce della speranza in un futuro di democrazia e diritti.

Per queste ragioni, che siamo certi vorrai condividere, ti chiediamo, attraverso le forme che riterrai opportune, di compiere questo gesto che ha il valore della gratuità e del messaggio a chi guarda alle istituzioni democratiche come riferimento e guida.

Ci sono momenti in cui i popoli devono mostrare il loro volto migliore, seppur con gesti che possono apparire puramente simbolici. Facciamolo tutti insieme. Dimostriamo il nostro amore per la libertà di ogni singolo individuo che si batte per essa.

Ti ringrazio fin d’ora per la collaborazione e ti saluto cordialmente.

Roma, 19/2/2024

Paolo Bianchini

Segretario Metropolitano di Roma Capitale