“Camminiamo insieme”: storia, cultura, musica e allegria nella passeggiata dell’8 marzo con Memoria ‘900

Altre Notizie

Nonostante un tempo non soleggiato si sono presentate oltre cento persone, di cui in gran parte donne, alla passeggiata per l’8 marzo organizzata dall’Associazione Culturale Memoria ‘900 con il patrocinio del Comune di Velletri. Un evento, “Camminiamo insieme”, giunto alla terza edizione e dedicato anche quest’anno a Romina Trenta – assessora alla cultura prematuramente scomparsa – oltre che ad altre otto donne emblema dei diritti e delle lotte di genere.

In Piazzale Clementina Caligaris, dentro Villa Ginnetti, il raduno, la consegna dei foulard gialli e delle brochures a camminatori e camminatrici e il benvenuto di Emanuela Treggiari con una prima esibizione di Francesca Trenta, Doriano Prati e “I Passi della Tradizione” che hanno accompagnato con aneddoti, storie popolari e musiche splendide tutto il cammino. Presente anche il Vice-Sindaco e Assessore alla Cultura, Chiara Ercoli. Il corteo si è dunque incamminato per il percorso prestabilito, e in ognuna delle otto tappe Patrizia Bigi dell’Associazione Memoria ‘900 ha dato lettura della motivazione per la quale è stata scelta la donna protagonista della tappa. Da Villa Ginnetti il primo omaggio è stato per Michela Murgia, scrittrice e attivista. In via Buozzi spazio a Teresa Noce, una delle ventuno madri della Repubblica, mentre sotto la Torre del Trivio il cartello del percorso della camminata è stato dedicato al Premio Nobel per la Letteratura Annie Ernaux. Piazza Cesare Ottaviano Augusto ha visto protagonista Franca Viola, prima donna italiana a rifiutare pubblicamente il matrimonio riparatore. Via Paolina ha accolto invece il cartello per la pioniera della performance art Marina Abramovich. In Piazza Trento e Trieste il pensiero è stato rivolto all’attivista iraniana Narges Mohammadi, mentre il Camelieto di via Pia ha ospitato l’omaggio ad Anna Maria Mozzoni, pioniera del movimento di emancipazione femminile. L’ultima tappa, alla Galleria Ginnetti, è stata per la prima donna italiana nello spazio, Samantha Cristoforetti. Sia il Comune che la Casa delle Culture e della Musica, nonché Piazza Cairoli nel finire della manifestazione, sono state teatro delle meravigliose e coinvolgenti performances di Francesca Trenta e del suo gruppo, che con balli, canti, danze e aneddoti ha contagiato di euforia ed entusiasmo i presenti ricaricandoli di energie positive. L’evento si è chiuso con una danza collettiva sotto la Torre del Trivio.

La camminata, colorata di giallo e piena di sorrisi ed entusiasmo, ha riscosso ancora una volta un grande successo segno dell’apprezzamento dell’iniziativa. In questo modo Memoria ‘900 ha voluto coniugare il ricordo e la memoria delle donne che hanno lottato e lottano tutt’oggi per i propri diritti e per la parità di genere – esempi da seguire, diffondere e divulgare – e allo stesso tempo creare un clima di festa e svago lungo una camminata che simboleggia la strada dei diritti da conquistare, affermare, mantenere. Un ringraziamento l’Associazione lo ha rivolto a tutti i partecipanti, al Comune di Velletri per il patrocinio, ai soci che hanno collaborato affinchè tutto andasse per il meglio, ai Vigili Urbani per il sostegno durante la passeggiata e agli sponsor Centro Olos (https://www.centroolosvelletri.it/) ed Emofrutta oltre al giornale Velletri Life (https://velletrilife.it/) media partner dell’evento. Appuntamento al 2025!