Carcere di Velletri, aggredito agente penitenziario: portato al Pronto Soccorso

Altre Notizie

In una nota USPP Lazio ribadisce la necessità di urgenti interventi a tutela del personale.

“Questa mattina un agente è stato aggredito da un detenuto quest’ultimo che già per motivi disciplinari era stato richiamato dalla Direzione per altrettanto comportamento non corretto nei confronti dell’agente stesso”. Dà notizia Daniele Nicastrini segretario regionale USPP Lazio. L’agente è stato costretto alle cure del pronto soccorso con una prognosi di 5 giorni e dovrà essere sottoposto ad altra visita specialistica a quanto sembra.

Proprio ieri il sottosegretario on.Le Del Mastro si era recato a visita a Viterbo, dove ha rappresentato le decisioni assunte dal Governo in materia di sicurezza in carcere.

“Al di la delle problematiche di quella sede, – continua Nicastrini – simili a quelli di Velletri, abbiamo ravvisato una attenzione nel merito dei nostri problemi che fa ben sperare, sulla quale auspichiamo che al più presto si possa riportare ordine sicurezza e legalità nelle nostre carceri, dove a subire le conseguenze peggiori sono i nostri colleghi in prima linea dentro le sezioni detentive, oggetto di continue aggressioni, come in questo caso dove mandiamo i nostri auguri per una pronta guarigione al collega colpito.

Nelle prossime ore con nota a parte faremo pervenire al Provveditorato regionale competente una nota per ribadire le urgenti necessità della sede di Velletri, sulla quale il sindacato USPP da tempo ha proclamato lo Stato di Agitazione anche per i tanti fatti accaduti all’interno della struttura in questi mesi e anche ultime settimane.