Catalogati i primi 1000 volumi della nuova Biblioteca “Massimo Castellani” a Velletri

Altre Notizie

Il lungo lavoro di catalogazione dell’importante fondo librario appartenuto al maestro Luigi Magni e alla Signora Lucia Mirisola ed intitolato a Massimo Castellani, curato con passione e abnegazione dal Prof. Pietro Angeloni sta per giungere al termine. Catalogati i primi mille volumi. Appena completata l’intera catalogazione -:mancano le sezioni “Roma” “Cinema e Teatro” – sarà possibile consultare un patrimonio di libri che spaziano dalla storia con una cospicua molte di testi sul risorgimento, sul fascismo e sul Regno di Napoli alla filosofia, arte religione. 

Tutto messo in ordine, e pazientemente trascritto in un catalogo per ora ancora manoscritto dal Prof. Angeloni, figlio del Capostazione titolare di Velletri Ferdinando, che da volontario sta consentendo alla città di Velletri, al territorio di poter fruire un fondo sul quale svolgere ricerche, leggere romanzi e erudirsi in storia del cinema e del costume cinematografico.

Presto l’intero catalogo sarà messo online e si potrà iniziare a venire nella sala Luigi Magni (ex sala d’attesa) alla stazione per consultare i volumi. Il Fondo è intitolato a Massimo Castellani primo aiuto regista del maestro e amico di una vita che da segretario dell’Associazione Luigi e Lucia Magni ha voluto fortemente che la memoria di questi due grandi maestri del cinema fosse conservata a Velletri scrivendo personalmente l’atto costitutivo e lo statuto della Fondazione.

Tra le perle conservate in biblioteca una delle poche copie rimaste della sceneggiatura originale de La Dolce Vita di Fellini film in cui la signora Mirisola è stata assistente ai costumi.