Comitato No Bretella: “Viva l’Uva e il Vino, abbasso la Bretella”

Altre Notizie

“Sono un paio di decenni da quando esiste il Comitato No Bretella che assistiamo alle feste dell’uva e del vino organizzate dalle amministrazioni comunali. Una apoteosi dell’agricoltura, della campagna, di quella attività che ha reso famosa la città di Velletri in tutta Italia e nel mondo per il suo prodotto di eccellenza. Mai nessuno si è degnato però di difendere il territorio dove questo prodotto (l’uva) si produce. Sono passate amministrazioni di ogni tipo e nessuno che si sia opposta alla costruzione della Bretella Cisterna Valmontone. Aziende agricole verranno espropriate, divise, distrutte e quelle vicine non avranno una sorte migliore, anzi: oltre al danno la beffa, dato che le conseguenze del traffico automobilistico, non verrà neanche risarcito. Addio Festa dell’uva e del vino … ? Ora il problema si allarga ad altre Contrade. Oltre a Castel Ginnetti, Malatesta e Lupacchiotti, dobbiamo aggiungere quelle zone che saranno attraversate dalla futura Velletri-Artena, una nuova arteria stradale di percorrenza veloce dove verrà costruito lo svincolo di accesso alla superstrada. Lo sbandierano dal governo della Regione Lazio, lo festeggiano dalla “opposizione” (PD) di Cisterna di Latina, amministrazione appoggiata anche dal Movimento 5 Stelle.  Sinn Fein, “solo noi” ad opporci a queste devastazioni ? Viva l’uva, viva il vino e chi li difende. Abbasso la Bretella”. Così in una nota stampa