Con Lorenzo Marone un monologo semiserio su Generazione X, boomer, millenials a “Velletri Libris”

Altre Notizie

Venerdì sera di riflessione e sorrisi al Chiostro della Casa delle Culture e della Musica, per il terzo appuntamento dell’ottava edizione della rassegna letteraria internazionale “Velletri Libris”, organizzata dalla Fondazione De Cultura e dalla Mondadori Bookstore Velletri-Lariano-Genzano-Cisterna-Frascati con il patrocinio di Ministero della Cultura, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Sistema Castelli Romani e Comune di Velletri.

Il terzo ospite dell’edizione 2024 è stato lo scrittore, romanziere e sceneggiatore Lorenzo Marone, con il suo monologo coinvolgente e capace di suscitare ampie riflessioni. Prima di quella che è stata una vera e propria piece teatrale c’è stato spazio per l’anteprima, anticipata dal consueto spazio dedicato ai vini a cura di Massimo Morassut del Crea Viticoltura Enologia e dal “Piccolo prologo in versi”, con Claudio Leoni. A introdurre l’autore ci ha pensato invece Daniele Dibennardo, che ha contestualizzato il monologo presentando anche le principali opere dello scrittore.

Lorenzo Marone, accolto dagli applausi, davanti al pubblico di Velletri ha portato in scena un monologo semiserio dedicato alle generazioni, con particolare attenzione alla Generazione X – vale a dire quella dei cinquantenni – nella quale lo scrittore si appresta a entrare (non senza cenni di ilarità per questa “faccenda anagrafica”). La serata è stata esilarante per certi aspetti e commovente per altri: se da una parte non si è potuto non ridere di fronte alle constatazione dei tempi che cambiano e del forte impatto che la tecnologia ha nei confronti della vita di tutti i giorni – nonché delle difficoltà che ci rendono spesso ridicoli al cospetto degli smartphone – dall’altro la riflessione si è fatta molto amara. Un’amarezza derivante soprattutto dalla consapevolezza di come la tecnologia ci abbia trasformato. Marone, con abilità, è riuscito a tenere sempre viva l’attenzione della platea sia nei momenti più lirici del monologo che in quelli maggiormente comici.

È chiaro che di fronte a un mondo frenetico dove è necessario essere al passo con i tempi, restare interconnessi, e sempre estremamente attivi si sono perse delle consuetudini sane come ad esempio la noia o l’attesa, che hanno caratterizzato interi periodi della vita delle generazioni precedenti. Se prima una panchina e una buona compagnia potevano bastare per trascorrere ore al riparo dalle ansie e dalle frenesie, adesso siamo costretti a vivere attaccati al cellulare e soprattutto abbiamo forgiato una generazione abituata a volere tutto e subito, dagli acquisti online alle informazioni, senza conoscere più il gusto di doversi conquistare una nozione tramite un libro o un oggetto tramite lo shopping.

Alla fine dello spettacolo Lorenzo Marone ha poi coinvolto il pubblico – a conferma della forte interattività del monologo, spesso inframezzato da stacchi musicali e canzoni – chiamando sul palco tre persone del pubblico appartenenti a tre generazioni, quella dei boomer, quella dei millennials e quella detta invece “Generazione X”. I tre “esponenti” sono stati sottoposti a un quiz principalmente riguardante il lessico abituale delle nuove generazioni, intriso di neologismi e inglesismi, ed è emerso che alcuni termini ormai di uso comune tra i ragazzi non erano mai stati ascoltati da loro come dal pubblico.

“Velletri Libris” conclude così, con una bella serata, la programmazione del mese di giugno. Il Festival è ideato e realizzato dalla Mondadori Bookstore Velletri-Lariano-Genzano-Frascati-Cisterna e dalla Fondazione De Cultura e gode del patrocinio di Ministero della Cultura, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, Comune di Velletri e Sistema Castelli Romani, in collaborazione con Fondarc. Partner enogastronomici sono Casale della Regina e CREA Viticoltura-Enologia, che si occupano delle degustazioni con vini e prelibatezze culinarie, mentre i main sponsor per l’edizione 2024 sono Allianz FC Group 0001, Banca Popolare del Lazio, Clinica Madonna delle Grazie, e Class Auto. Per scoprire tutte le novità di “Velletri Libris 2024” sono attivi il sito ufficiale velletrilibris.it e i canali Social, sui quali saranno prontamente inseriti tutti gli aggiornamenti su ogni singola serata. La prima settimana di luglio è intensa, con ben due appuntamenti: martedì 2 con Bjorn Larsson e giovedì 4 con Vinicio Marchioni. L’ingresso è libero a partire dalle ore 20.