Concerto per Benedetto XVI alla stazione di Velletri

Altre Notizie

Si è svolto Giovedì 29 Giugno, Festa di San Pietro e Paolo, l’atteso concerto in memoria di Benedetto XVI. Il nodo di scambio “San Giovanni Paolo II” (fermata Cotral) in Piazza Martiri di Ungheria è stata l’insolita cornice per l’apertura della seconda edizione di Estate in Stazione, con un leggero ritardo sull’orario previsto. Alessandro Filippi ha dato inizio alla serata, illustrando le motivazioni che hanno portato a dedicare un concerto a Papa Benedetto XVI, ricordando il suo profondo legame con la città di Velletri. È stato il consigliere comunale Andrea Bizzarri a portare i saluti e gli apprezzamenti dell’amministrazione comunale tutta. Il concerto era a favore dell’Associazione Talita Kum la cui rappresentante ha spiegato i progetti e gli obbiettivi che stanno portando avanti a favore dei disabili, subito dopo l’intervento del consigliere Bizzarri.

Si è dato subito spazio alla musica con l’esecuzione dell’inno alla Madonna delle Grazie scritto dal maestro Rodolfo Leoni, quale atto d’omaggio come ha voluto precisare Roberta Orlando alla città di Velletri e alla sua celeste patrona. Il programma era in prevalenza composto da arie di Mozart in omaggio alla passione per il grande compositore che animava Papa Benedetto XVI anche lui un ottimo pianista e appassionato di musica. Un omaggio è stato fatto a Puccini con l’aria “Quando me n’vo” da Boheme per ricordare l’episodio accaduto a Bruxelles nel 1924, quando il Nunzio Clemente Micara assistette morente Giacomo Puccini e il maestro gli donò la sua viola.

Bellissimi gli interventi per piano solo del maestro Fabio Ludovisi che hanno impreziosito non poco la serata. Al termine dopo i ringraziamenti di rito, sono stati raccolti dei fondi a favore dell’Associazione Talita Kum. Un grazie di cuore va a tutti gli artisti che anche quest’anno con le loro opere fanno da preziosa cornice a tutte le serate in programma fino al 2 Settembre. Un ringraziamento speciale va all’amministrazione comunale nella persona dell’Assessore Paolo Felci, per aver fortemente voluto dare a questa seconda edizione una veste migliore e una visibilità diversa mettendo a disposizione il nodo di scambio “San Giovanni Paolo II” che praticamente sposta tutto il programma in Piazza Martiri di Ungheria.

Questa sera dalle ore 20.00 Dialetti a Confronto con la Vigna dei Poeti e mostra d’arte contemporanea dalle 19.30 alle 24.00. Domani prende il via la rassegna “Il mondo di Magni” con la proiezione della sua prima regia Faustina a seguire lo spettacolo “Omaggio a Luigi Magni” con Francesca Trenta e il Flauto Magico.