Ultimo aggiornamento:  12 Settembre 2022

Corrado Augias ha raccontato la fine dell’Impero a “Velletri Libris”

Alcune serate non sono né lezioni né presentazioni, bensì occasioni di condivisione e apprendimento accompagnate da voi autorevoli degne di stima e di ascolto. L’incontro di “Velletri Libris” con Corrado Augias, in tal senso, ha rappresentato un’occasione imperdibile per immergersi nella storia, più o meno lontana, e nella grande capacità oratoria di uno scrittore senza eguali.

UN INCONTRO ATTESO

La penultima serata rassegna, ideata e realizzata da Mondadori Bookstore Velletri-Lariano-Genzano-Frascati-Cisterna e Fondazione De Cultura, è patrocinata da Ministero della Cultura, Regione Lazio, Lazio CREA, Città Metropolitana di Roma, Sistema Castelli Romani, Comune di Velletri e Fondarc, ha di nuovo superato ogni record di presenze attirando oltre cinquecento persone nel Chiostro per parlare de “La fine di Roma. Trionfo del Cristianesimo, morte dell’Impero” (Einaudi).

COSTANTINO COROS CON GLI "SCRITTI DAL TERRITORIO"

Nell’anteprima dedicata agli “Scritti del Territorio” protagonista è stato il giornalista e autore Costantino Coros, autore del libro “Immagini e storia: il cinema d'impresa negli anni del boom economico” che nell’intervista-dialogo con Roberto Pagano, giornalista, ha in breve reso l’idea di quelle che sono state le dinamiche dell’impresa cinematografica in una sorta di guida pratica volta ad analizzare le peculiarità del periodo definito “boom economico”.

APPLAUSI PER AUGIAS

Guido Ciarla e Aurora De Marzi, quindi, hanno annunciato l’arrivo di Corrado Augias accolto da un fragoroso applauso. Lo scrittore e giornalista si è accomodato sulla poltrona e ha tenuto una vera e propria lectio magistralis, accompagnato dalle slides proiettate in video-mapping, entrando subito nel vivo dell’argomento principale del libro, ovvero il passaggio da una cultura all’altra.

IL PASSAGGIO TRA CULTURE

“Il passaggio fra la cultura pagana e quella cristiana fu drammatico e traumautico”, ha spiegato, “ed è durato quasi tre secoli. Viene accompagnato da vere persecuzioni, all’inizio: non sempre si sa perché i cristiani siano perseguitati, né chi fossero agli occhi delle autorità e dei semplici cittadini romani. In questo libro io cerco di raccontare questo passaggio non solo dal punto di vista storico ma anche a livello amoroso, sessuale, sociale. C’è stato un capovolgimento vero e proprio con il passaggio dalla civiltà classica alla letteratura cristiana”.

I LUOGHI DI ROMA

Corrado Augias, citando Catullo, Lucrezio e tanti altri intellettuali e cronisti dell’epoca, ha abbinato alla spiegazione della trasformazione culturale la simbologia dei luoghi: “Il Pantheon”, ha detto, “è il più grande monumento romano arrivato intatto fino a noi perché prestissimo fu trasformato in chiesa cristiana e ciò lo preservò dalla distruzione. Tutta Roma, se ci fate caso”, ha aggiunto, “è un cimitero di colonne, come si vede dai fori o dalle chiese cristiane più moderne”. Molto interessante l’analisi dei luoghi, talvolta ricca di soprese ed esplicazioni difficili da intuire a occhio nudo ma non sfuggite invece all’attento censimento dell’autore.

LA SOVRAPPOSIZIONE DI CULTURE

“La sovrapposizione di una cultura a un’altra”, ha detto ancora Augias, “si vede con l’immagine del foro che rappresenta il tempio di Antonino Pio e Faustina, sua moglie. Sul frontone permangono imponenti colonne ma dentro, per usare un’espressione forte, è come se fosse stata calata da un’astronave una chiesa cristiana. Altri esempi sono gli obelischi egizi, che Sisto V volle recuperare ma inserendovi i nuovi simboli della cristianità. Come a dire che prima hanno servito le divinità egizie, poi la gloria degli imperatori romani e infine quella di Cristo”.

Il libro di Augias si sofferma sulla fine dell’Impero, tanto studiata quanto ricca ancora oggi di punti oscuri: “mi commuove studiare la fine di un’immensa civiltà”, ha detto l’autore, “in alcuni capitoli attesto il mio amore per questa fase della storia e ci aiutano anche alcuni versi, come quelli di Catullo, a comprendere la passione che c’era in quella società”.

IL LUNGO FIRMA-COPIE

Il racconto di Corrado Augias si è concluso con un lunghissimo applauso, che ha fatto da prologo al lunghissimo firma-copie. La rassegna “Velletri Libris” ha chiuso in crescendo con un week end da sogno e per questo ringrazia il pubblico, che ha dimostrato affetto e fiducia nel progetto e nel format. Naturalmente un ringraziamento va sempre agli sponsor ufficiali, Banca Popolare del Lazio, Agenzie Allianz 001 Srl - FC Group, Clinica Madonna Delle Grazie, ai professionisti di FantAnimazione per Area Bimbi e ai media partner Pubbli R Graphic, Sitissimi, Velletri Life Giornale.

Categorie

5 Agosto 2022
"Lazio in Tour": viaggiare gratis in Regione

L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Velletri comunica che attraverso l’iniziativa “Lazio in Tour”, per i giovani fino a 25 anni d’età, la Regione Lazio permette di viaggiare gratuitamente all’interno del territorio regionale su tutti i mezzi Cotral e treni regionali Trenitalia fino al 15 settembre. COME USUFRUIRNE Per usufruirne della promozione è necessario […]

Leggi...
1 Settembre 2021
Incontri per "Una consapevolezza sulla pena"

Proprio nei giorni in cui esplodevano le polemiche per la triste vicenda che ha interessato il carcere di Santa Maria Capua Vetere, all’interno dell’ex carcere mandamentale di Velletri venivano girate alcune scene del film “Il Signore delle formiche” di Gianni Amelio che racconta la storia di Aldo Braibanti. Per l’occasione alcuni dei locali della vecchia […]

Leggi...
27 Ottobre 2021
Addio alla professoressa Antonietta Betti

Una triste notizia per la comunità di Velletri: è morta la professoressa Antonietta Betti, ben nota in città per il suo impegno non solo in campo lavorativo ma anche sociale, civico e politico. Antonietta era una donna intelligente e sensibile, sempre al passo con i tempi e impegnata in numerose battaglie. Ha insegnato a lungo […]

Leggi...
16 Novembre 2022
Alla scoperta degli acquedotti con i Musei Civici di Velletri

I Musei Civici di Velletri, nella giornata di sabato 19 novembre alle ore 9.00, vi propongono l’ultima escursione in programma alla scoperta del  nostro territorio: "Il sentiero degli acquedotti" che consiste in un meraviglioso percorso panoramico ad anello che corre intorno alla caldera del Lago di Nemi.  Appuntamento: presso Le Piagge - Nemi. A seguire ci sarà la possibilità di partecipare ad una breve visita […]

Leggi...
8 Marzo 2022
Unitre Velletri tra laboratori e lezioni di Fisica, Teatro, Poesia, Fundraising

Settimana di conferenze, laboratori e lezioni all'Università di Velletri con qualche variazione rispetto ai giorni e agli orari. Saranno infatti posticipate di un'ora le lezioni di Fisica (con Alessia Mattacchioni) e Storia del Teatro (martedì 8 marzo) alle ore 17. GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA Si rinnova invece l'appuntamento al PalaBandinelli con i laboratori di Tecniche […]

Leggi...
21 Giugno 2022
Solidarietà e padel per la ricerca sulla Charcot-Marie-Tooth

Solidarietà, partecipazione e sport alla "Bombonera padel experience" di Cori. Domenica 12 giugno, infatti, si è svolto il primo torneo di padel solidale per sostenere la ricerca sulla  Charcot-Marie-Tooth, neuropatia periferica che colpisce prevalentemente mani e piedi limitando fortemente l’autonomia della persona affetta. UNA MATTINA DI SPORT Dalla mattina alle ore 9 si sono succeduti […]

Leggi...
velletri life media partner di:
chevron-down