Ultimo aggiornamento:  21 Aprile 2022

De André al Teatro Artemisio-Volonté con “La Buona Novella” di Testamento di Faber e Big Cedars

Venerdì 29 aprile, alle ore 21, il teatro Artemisio-Volontè di Velletri accoglierà la musica e la poesia di Fabrizio De André. Parole e musica del grande maestro genovese, patrimonio dell’umanità, tramite l’interpretazione di due gruppi di musicisti di assoluto valore che daranno una connotazione attuale e contemporanea al verbo di Faber. Abbiamo ascoltato Graziano Cedroni, noto musicista e ideatore del progetto, per saperne di più in attesa del grande evento (biglietti disponibili qui: https://www.vivaticket.com/it/biglietto/la-buona-novella/154927).

Il testamento di Faber, i Big Cedars, Francesca Ciampa, Emanuela Bauco, Marica Mastromarino presentano “La buona novella” … qual è la buona novella che si può condividere con il pubblico oggi?

 “La buona novella” è un album del 1970, era nata come un’allegoria, come una provocazione. De André come sappiamo trasse ispirazione dai vangeli apocrifi (falsi, segreti) e fu il suo modo per dissentire, per smuovere le coscienze e l’arte deve smuovere, colpire, gli animi.  “La Buona novella” è un capolavoro e come tale universale per questo in grado di parlare anche ad un pubblico del ventunesimo secolo. Siamo sopraffatti dal male, dalla guerra…

Avete previsto delle incursioni poetiche: perché?

Perché volevamo creare dei piccoli terremoti che fungessero da dialogo con i testi di Faber

Faber è più poeta o più filosofo?

Difficile distinguere tra queste due sue peculiarità

Per chi fa della musica il suo mestiere, De André è una sorta di angelo-guida o piuttosto un protettore?

Io direi piuttosto una fonte di ispirazione

Tra i testi che inserirete nello spettacolo un grande maestro della letteratura mondiale come Shakespeare... che abbinamento è Shakespeare/Faber?

Perché la drammaturgia viaggia per immagini e suggestioni.

E poi c’è il grande maestro a cui Velletri ha l’onore di aver dato i natali, cioè Aurelio Picca

Aurelio inizialmente doveva prendere parte allo spettacolo, Il progetto era nato nel 2020 è stato fermato come tutto dal COVID.  Il testo di Aurelio parla di Maria e ci era parso un contrappunto perfetto alle parole di Faber.

Il testo che ti ha fatto innamorare di Faber e perché.

Ognuno di noi attribuisce ad una canzone un momento della propria vita. Io ho sempre amato la musica d'autore italiana, in particolare quella che ha raccontato le vicende degli "ultimi” … Ma un brano più degli altri mi ha avvicinato a Faber, "Il suonatore Jones". Colui che morì in totale povertà, fiero di preferire la libertà musicale alle ambizioni e al denaro. Con questo brano, tra l'altro, conobbi mia moglie Cristina. Lo suonammo insieme nel 2003 in un omaggio a Fabrizio. Ci tengo a precisare, che questa rappresentazione, non sarà una cover ma la nostra BUONA NOVELLA.

Qual è la scintilla che ha fatto nascere questo progetto artistico-culturale?

Quando decisi di portare in scena “la Buona Novella”, il direttore artistico del Teatro Artemisio e della FondArC era Claudio Maria Micheli. A lui feci la proposta che sposò in pieno. Avremmo dovuto fare una coproduzione. Poi le sue dimissioni, per i motivi che tutti sanno. Al che, insieme ai miei compagni di viaggio, decisi comunque di portare avanti il progetto, contro la bufera che ci fu in fondazione, contro il Covid-19 e contro la situazione che si paventa oggi. Il mondo ha bisogno di "bellezza" e noi, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, cercando di fare del nostro meglio.

L’evento è una specie di convergenza di diverse arti: musica, poesia, letteratura, drammaturgia, recitazione?

In realtà il teatro è o dovrebbe essere tutte queste cose insieme.

I ringraziamenti doverosi per un progetto simile vanno a tutti coloro che l'hanno reso possibile.

Ai Big Cedars, a Francesca Ciampa, a Il Testamento di Faber, ad Emanuela Bauco, a Marica Mastromarino, ad Alfa Music Service, a Francesco de Laurentis, ad Aurelio Picca, a Claudio Maria Micheli. Ma soprattutto a Faber.

Categorie

29 Novembre 2021
Contest culinario al "Tognazzi" per "UgoMania"

Proseguono le iniziative in vista dell'atteso centenario dalla nascita di Ugo Tognazzi, che ha a lungo vissuto a Velletri e che è sepolto nel Cimitero Monumentale cittadino. Domani 30 novembre, alle ore 11.00, si svolgerà un Contest Culinario presso l'Istituto Alberghiero IPSSAR "Ugo Tognazzi". Il contest è intitolato "Un cuoco prestato al cinema" con la […]

Leggi...
20 Giugno 2022
Nel ricordo di Ugo Tognazzi e Romina Trenta consegnati i SamPietrini d'Oro marguttiani 2022

Sabato 18 Giugno, come ampliamente annunciato, si è svolta presso la Sala Gianmaria Volontè del Multiplex Augustus messo a disposizione dalla famiglia Fontana l’attesa cerimonia di consegna del SamPietrini D’ORO marguttiani 2022. A condurre la mattinata che è ormai da quattro anni uno degli appuntamenti classici del calendario estivo veliterno Leonardo Di Silvio ed Eugenio […]

Leggi...
6 Ottobre 2022
Morassut e il monito a Pocci: "Se ti allontani, il cittadino/elettore che non sbaglia ti punisce"

Non è un mistero che Massimo Morassut, da sempre vicino agli ambienti di centrosinistra e anni fa candidato alla carica di consigliere, abbia sempre seguito le vicende politiche nostrane. Fu lui, a nome della lista "Velletri e Beni Comuni", nel 2018, a parlare al comizio di chiusura rappresentando un'aggregazione civica di centrosinistra capace di arrivare […]

Leggi...
5 Aprile 2022
La Camera Civile di Velletri presenta agli studenti la “Guida galattica (e)norme per adolescenti”

La Camera Civile Amministrativa di Velletri ha organizzato, lo scorso martedì e in modalità a distanza, una presentazione riservata agli studenti delle scuole superiori della provincia di Roma per promuovere il nuovissimo “Guida Galattica (e)norme per adolescenti”, edito da Mondadori. LIBRO PER TUTTE LE ETA' Un libro dal forte valore civico ed educativo pensato proprio […]

Leggi...
30 Giugno 2022
Partita la manifestazione "Estate in stazione"

Partita Sabato 25 Giugno la prima edizione di “Estate in stazione” aspettando il Museo, la manifestazione ideata e organizzata dalla Fondazione Museo Luigi Magni e Lucia Mirisola con il CNGEI di Velletri nel comune intento di abituare la gente di Velletri e del territorio a frequentare la stazione non più solo come luogo di partenza […]

Leggi...
5 Luglio 2022
Omicidio Willy: ergastolo per i fratelli Bianchi, 24 anni a Belleggia e 21 a Pincarelli

Condannati all’ergastolo i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, assassini di Willy Monteiro Duarte, 24 anni di reclusione per Francesco Belleggia e 21 per Mario Pincarelli. Questo l’esito della sentenza di primo grado della Corte D’Assise del Tribunale di Frosinone a 22 mesi dalla tragica notte tra il 5 e il 6 settembre 2020 quando a Colleferro, […]

Leggi...
velletri life media partner di:
chevron-down