Genzano, “Istituto Sandro Pertini”: la pedagogia vissuta come impegno civile

Altre Notizie

Lo scorso mese di ottobre ha visto lo svolgersi dell’iniziativa “Ottobre Scientifico” alla sua seconda edizione presso la Biblioteca Comunale di Genzano di Roma: quattro conferenze dedicate al tema dell’evoluzione della vita, agli ecosistemi ed alla educazione ambientale. Un ulteriore sviluppo di questa iniziativa ha visto la realizzazione di tre ulteriori conferenze sui medesimi temi espressamente dedicate agli studenti dell’Istituto “Sandro Pertini” di Genzano, i quali, accompagnati dai propri docenti hanno avuto modo di partecipare all’evento con la propria stessa presenza nei locali della biblioteca. Tutto ciò grazie soprattutto all’interesse ed allo spirito di iniziativa di due docenti dello stesso Istituto Pertini: la Prof.ssa Silvia Rianna (docente di Scienze Integrate e Chimica) e la Prof.ssa Letizia Sassolino (docente di Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica). A ciò si deve anche aggiungere la sensibilità dimostrata dalla Dirigente Scolastica del medesimo Istituto Prof.ssa Fulvia Schiavetta. Grazie a tutte loro questi eventi, che hanno coinvolto scuola e biblioteca, hanno chiaramente dimostrato come una attività di insegnamento non si limiti meramente a portare avanti dei programmi didattici e di formazione seguendo esclusivamente un dettato ministeriale, ma come una vera didattica debba essere vera e propria pedagogia di vita che integra i saperi e le competenze acquisite dal discente con una formazione fatta di educazione civica, sociale ed ambientale. In quest’ottica di formazione civica e civile dei propri studenti, il corpo docente dell’Istituto Pertini si è dimostrato sensibile, impegnato, preparato ed animato da grande spirito di iniziativa ed intraprendenza, avendo anche recepito il significato di iniziative quali quelle che promuovono la piantumazione di alberi d’alto fusto (di cui la Scuola stessa se ne potrà assumere il patrocinio) in luoghi adatti e liberi da particolari vincoli su suolo pubblico, di cui sarà cura da parte dell’Amministrazione Comunale di Genzano indicarne una opportuna mappatura, previa formale richiesta da parte della Scuola stessa interessata al riguardo. Ho qui sopra cercato di riassumere tutti gli eventi che hanno portato a stabilire un positivo rapporto di collaborazione fra gli organizzatori del progetto “Ottobre Scientifico” con l’Istituto Pertini di Genzano.

In questo ambito mi sento in dovere di ringraziare innanzitutto le già citate docenti Silvia Rianna e Letizia Sassolino, nonché la Dirigente Scolastica Fulvia Schiavetta, anche per la squisita accoglienza riservata a me e all’amico e preziosissimo collaboratore Amedeo Di Mario presso il loro Istituto nella mattinata dello scorso giovedì 7 dicembre: una rappresentanza delle classi che hanno partecipato agli incontri in biblioteca ci ha ricevuto, leggendo una lettera di ringraziamento per l’occasione loro offerta di partecipare ad un evento che li ha anche accostati alla realtà di una biblioteca pubblica. Oltre le summenzionate Docenti e Dirigente Scolastica, vorrei ringraziare tutti quegli altri loro colleghi di cui non mi sovviene il nome (e di questo chiedo immensamente scusa, trattandosi di mia mancanza), i quali hanno accompagnato i propri studenti in biblioteca e che inoltre hanno voluto dare il proprio contributo agli incontri.

Voglio infine ringraziare tutti i miei preziosissimi collaboratori senza il cui supporto ed incoraggiamento ben poco o nulla avrei potuto realizzare con le sole mie modeste forze: la Dott.ssa Moira Giacometti ed il Prof. Andrea Giacometti dell’APS “Centro Arcipelago” con cui ho il piacere di collaborare fornendo assistenza didattica a ragazzi bisognosi di supporto nel corso dei propri studi; il mio carissimo amico Amedeo Di Mario, esperto in tecniche gestionali ed irrinunciabile tramite di collegamento con vari ambiti ed Enti indispensabili per allargare e diffondere il nostro impegno civico, sociale ed ambientale; la Dott.ssa Maria Grazia Forcina, Dirigente responsabile per l’organizzazione della Biblioteca Comunale di Genzano, la quale ha sempre dimostrato la propria generosa disponibilità nel predisporre locali e strumenti della struttura bibliotecaria indispensabili alla riuscita degli eventi. Grazie a tutte queste persone mi sento di affermare che insieme ad esse abbiamo costituito una squadra, di cui auspico un futuro allargamento con il fattivo contributo di chiunque creda che l’impegnarsi per migliorare l’ambiente e risanare il tessuto sociale in cui si vive, non solo rappresenta un indiscutibile valore di civiltà, ma significa dare anche un valore aggiunto alla propria vita di cittadini, il più prezioso decoro alla propria stessa dignità di uomini liberi degni di tale attributo.

Lucio Allegretti