Gran pienone per la serata finale di “Velletri Libris” con le premiazioni del concorso, Pupi Avati e Corrado Augias

Altre Notizie

Gran finale per la rassegna letteraria “Velletri Libris”, ideata e realizzata dalla Mondadori Bookstore Velletri-Lariano-Genzano-Cisterna-Frascati e dalla Fondazione De Cultura. Con Pupi Avati, Corrado Augias, i giurati e i vincitori del Premio Letterario ha avuto luogo al Chiostro una vera e propria maratona con centinaia di persone per ogni singolo momento dell’evento a consacrare il successo di una manifestazione che da giugno a settembre ha proposto agli spettatori e ai lettori molteplici e variegati incontri.

La domenica pomeriggio è partita con Pupi Avati, che in dialogo con Paolo Di Paolo ha raccontato del suo ultimo libro avente come protagonista Dante Alighieri (un volume di grande successo, soprattutto fra i giovani). La chiacchierata, però, è stata anche l’occasione per fare paralleli con la vita di tutti i giorni e narrare aneddoti che solo un grande Maestro come Avati può condividere con il pubblico. L’amore, l’eternità della letteratura, il valore della memoria, l’importanza del cinema e del linguaggio filmico sono stati al centro di una straordinaria pagina di cultura, suggellata da tantissimi applausi e dalla consegna del Premio alla Carriera che la Fondazione De Cultura, nelle persone di Guido Ciarla e Aurora De Marzi, ha voluto consegnare quale omaggio all’ospite. Pupi Avati, visibilmente emozionato, ha ringraziato per il riconoscimento: “in tutti i premi come questo la prima cosa che ci vedo è tanto amore per questo lavoro, e sicuramente tornerò a Velletri perché questo è un posto meraviglioso”, ha detto tra gli applausi.

È arrivato dunque il momento delle premiazioni del concorso letterario, giunto alla sua quinta edizione. Sul palco, insieme a Paolo Di Paolo, anche lo scrittore Eugenio Murrali in rappresentanza della Giuria. Il Premio, come sottolineato dagli organizzatori, ha visto la partecipazione anche quest’anno di tanti autori e autrici emergenti da tutta Italia a conferma della rilevanza nazionale che ormai ricopre. Undici i vincitori selezionati, e inseriti in Antologia, con due menzioni speciali. Nel ricevere l’attestato e la copia del libro, sono saliti sul palco tutti i premiati provenienti da ogni parte d’Italia. Le loro storie sono bellissime, come ha certificato la stessa giuria, ma altrettanto emozionante è stato vedere i loro volti sorpresi e soddisfatti, ascoltare i lunghi viaggi fatti per arrivare a Velletri e conoscere maggiori dettagli sui loro racconti che hanno superato una selezione non semplice. L’Antologia “Per un pugno di storie”, con la prefazione di Daniele Mencarelli, contiene i racconti “Atala” (di Elisa Bazzani), “Violetta e il gatto” (di Sara Bovo), “Arcani di Vel” (di Chiara Di Sarro), “Ritratto di zia Concetta” (di Laura Licata), “Un solo babbo” (di Stefano Lucarelli), “Il colloquio” (di Alessandro Manzi), “Il bacio di Giuda” (di Silvia Messina), “Per il resto dei miei giorni” (di Paola Milicia), “Quel che vide Bastianin” (di Massimiliano Morgavi) e ancora “Spirali” (di Gabriele Quarta) e “Dentro come nuova” (di Ilenia Raggi) con due menzioni scritte da Ritanna Armeni e Cinzia Leone. Un momento di condivisione bellissimo, nonché un punto di contatto tra la letteratura dei grandi rappresentata da Pupi Avati e dagli stessi giurati e quella dei vincitori, che hanno tutte le carte in regola per farsi strada nel mondo letterario.

Dopo il break con le degustazioni enogastronomiche, Massimo Morassut del CREA ha presentato la cantina ospite della serata, Cinque Scudi. Successivamente l’ultima “puntata” di “Piccolo prologo in versi”, consueto appuntamento con la poesia insieme a Claudio Leoni e Giulio Mazzali: le liriche prescelte sono state quelle di Stefano Simoncelli, Davide Rondoni, Catullo e Pablo Neruda.

Prima dell’ultimo appuntamento in calendario, c’è stato il momento dei saluti istituzionali alla presenza dell’Assessore Regionale Giancarlo Righini – il quale ha manifestato la vicinanza dell’ente alla manifestazione, come accaduto anche negli anni passati – e della Vice-Sindaca e Assessora alla Cultura Chiara Ercoli, che ha ringraziato tutti gli organizzatori per il lavoro fatto questa estate e invitato alla lettura, un’arma per evadere e vivere più vite. L’Assessore ha poi rivolto un caloroso in bocca al lupo agli studenti e ai docenti che in queste ore stanno riprendendo le attività didattiche. Unanime il messaggio, da parte dei rappresentati istituzionali, sul fatto che “Velletri Libris” è ormai una realtà solida che travalica i confini regionali e pone Velletri al centro di un circuito culturale e librario di altissimo livello.

L’atteso incontro con Corrado Augias è iniziato con un grandissimo applauso. Per il professore e scrittore, già intervenuto a Velletri in diverse occasioni, si è trattato della primissima presentazione nazionale dell’ultima fatica letteraria, “Paolo. L’uomo che inventò il cristianesimo” (edito da Rai Libri). Una lunga ricerca, con fine divulgativo, su un personaggio intelligente e pieno di misteri. Augias ha ripercorso le tappe della vita pubblica e privata di un uomo che era da una parte un grande mediatore, dall’altra un grande decisionista. Al termine dell’incontro anche lo scrittore e docente ha ricevuto un Premio alla Carriera da parte della Fondazione De Cultura, e poi virtualmente – durante il firma/copie – si è tenuto un brindisi tra lo staff e il pubblico per concludere al meglio questa settima edizione.

 “Velletri Libris” ha bissato il successo degli anni precedenti, con numeri da capogiro e tante serate da tutto esaurito. Aurora De Marzi e Guido Ciarla, titolari della Libreria, hanno ringraziato nel dettaglio tutti i partner a cominciare dai patrocinanti Ministero della Cultura, Regione Lazio, Città Metropolitana di Roma Capitale, SCR Sistema Castelli Romani e Comune di Velletri, passando per i partner enogastronomici Casale della Regina e CREA Viticoltura-Enologia, e gli sponsor ufficiali Clinica Madonna delle Grazie, Class Auto, Allianz FC Group Cancellieri, Banca Popolare del Lazio. L’iniziativa, ideata e realizzata da Mondadori Bookstore Velletri-Lariano-Genzano-Frascati-Cisterna e Fondazione De Cultura, si è avvalsa della collaborazione della FondArC e della media partnership di Radio Mania e Velletri Life Giornale. Appuntamento alla prossima stagione!