Ultimo aggiornamento:  27 Maggio 2022

Il fattaccio di via Cannetoli

Dopo essere evaso dal carcere di Albano, il Vendetta era tornato a Velletri e la notte tra il 28 e il 29 Agosto del 1857, e venne sorpreso mentre parlava con Giovanni Cantagalli (un calzolaro di Ferentino che accendeva i lampioni in Via Cannetoli) dal maresciallo dei Carabinieri Pontifici Antonio Generali. Il loro fu il primo e ultimo incontro faccia a faccia. Erano circa le ventidue quando Generali, avvicinandosi al lampionaro e all’uomo che era con lui per accertarne l’identità, gli chiese chi fosse e l’uomo vibrandogli una mortale coltellata al ventre rispose: “ecco chi so!”.

LA STORIA DI CENCIO

Vendetta sapeva perfettamente chi stava uccidendo perché Cantagalli glielo aveva rivelato, ma non avrebbe mai voltato le spalle all’uomo che aveva promesso e giurato di eliminarlo. Alla luce del lampione il Maresciallo vide per un attimo in faccia lo sconosciuto e mentre si piegava su se stesso gridò: “Oddio mi ha ferito Vendetta”.

LA FUGA

Cencio fuggì verso Palazzo Filippi inseguito dal maresciallo ferito e sanguinante che riuscì a sparargli contro un colpo di pistola. Tornato indietro il maresciallo ebbe la forza di portare il Cantagalli in caserma (palazzo Cinelli) per farlo deporre sull’accaduto, essendo l’unico testimone. Antonio Pietromarchi sotto il cui palazzo avvennero di fatti disse di non aver visto e sentito nulla. Il Cantagalli fu reticente e la sua deposizione era piena di contraddizioni sicuramente per paura di ritorsioni da parte del Vendetta, senza la versione fornita dal Generali morente sarebbe stato impossibile ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

LA MORTE DEL MARESCIALLO

Il Maresciallo morì poco dopo nell’infermeria della caserma. Il Parroco di San Michele Arcangelo registrando la morte scrisse: “dalla ferita di un traditore”. Subito il mortale epilogo la polizia perquisì ancora una volta l’abitazione delle Elisei nella speranza di trovare Cencio. Il brigante ricomparve in città a Settembre dello stesso anno ed in Via del Carmine minacciò di morte Cantagalli se avesse parlato contro di lui.

Alessandro Filippi

Categorie

22 Marzo 2022
Al via le selezioni di Servizio Civile nel Sistema Castelli Romani

A seguito del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 243/2022 del 17 marzo 2022, sono state prontamente avviate le procedure di selezione per i sei progetti di Servizio Civile Universale del Sistema Castelli Romani nei Comuni dell'area. 41 I GIOVANI Saranno 41 i giovani impiegati in servizi sociali, museali, bibliotecari e informativi territoriali, […]

Leggi...
22 Novembre 2021
Memoria ‘900 presenta la ricerca sui sovversivi: “Storie da una città che non si arrese”

Nuovo evento per l’Associazione Culturale Memoria ‘900. Giovedì 2 dicembre, alle ore 18.30, presso il Teatro “Tognazzi” avrà luogo la presentazione del lavoro di ricerca di Antonietta Lucchetti confluito nella pubblicazione del libro “Storie da una città che non si arrese”. I SOVVERSIVI DI VELLETRI La storica e docente veliterna stavolta si è occupata dei […]

Leggi...
30 Aprile 2022
Plesso Zarfati, Equality Day: io valgo, tu vali…

L’I.C. Gino Felci oggi, 29 aprile, ha dedicato la mattinata ai principi di uguaglianza di genere e all’autodeterminazione. In particolar modo, gli alunni del Plesso Zarfati, hanno riflettuto e lavorato sui temi contenuti nell’obiettivo 5 dell’Agenda 2030: “Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’autodeterminazione di tutte le donne e ragazze”. Le disparità di genere rappresentano uno […]

Leggi...
2 Settembre 2021
“Velletri Libris” chiude con Bruno Vespa

Gran finale per la quinta edizione della rassegna internazionale “Velletri Libris”, ideata e realizzata da Mondadori Bookstore Velletri-Lariano-Genzano-Frascati e Fondazione De Cultura con i patrocini del Ministero della Cultura, della Regione Lazio e del Comune di Velletri. Domenica 5 settembre, per l’ultimo appuntamento della stagione estiva, al Chiostro della Casa delle Culture e della Musica […]

Leggi...
3 Maggio 2022
“Père Franck e il giovane Ysaÿe”: un omaggio a César Franck a Velletri

IRENE FIORITO Irenè Fiorito, nata a Roma nel 2000, si diploma a quindici anni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore, presso il Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma. Dopo aver ottenuto il Master of Arts in Music Performance nel 2020 presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, sta proseguendo i suoi studi […]

Leggi...
22 Settembre 2022
“Frazer e Il Ramo D’Oro. A 100 Anni dalla Pubblicazione dell’Editio Minor (1922-2022)”

In arrivo il convegno “Frazer e Il Ramo D’Oro. A 100 Anni dalla Pubblicazione dell’Editio Minor (1922-2022)”. L’incontro di studi si terrà da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre presso l’Hotel Villa Aricia, ad Ariccia, e sarà presentato giovedì 29 settembre pomeriggio presso il palazzo Ruspoli di Nemi. Mercoledì 28 settembre mattina si terrà, a mia cura, una lezione introduttiva […]

Leggi...
velletri life media partner di:
chevron-down