Ultimo aggiornamento:  3 Febbraio 2024

“Il maligno”

V Domenica T.O.

Testo

E subito, usciti dalla sinagoga, andarono nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva. Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che erano affetti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano. Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!». E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni (Mc 1,29–39).

Commento

Guarì molti che erano afflitti da varie malattie e scacciò molti demòni.

A chi mi chiede se il diavolo esiste veramente, scherzando rispondo: «Caro amico, faccio già tanta fatica a credere in Dio, ti prego, risparmiami lo sforzo di credere anche al

suo contrario!». Capisco, è solo una battuta la mia, eppure in fondo in fondo potrebbe questa contenere un pericoloso convincimento: posto che Dio sia l’Amore in assoluto; accertato che, almeno dal punto di vista di una certa filosofia scolastica, il male è solo l’assenza del bene, perché non dovrei concludere che Satana non è una persona da scacciare, ma semplicemente un vuoto da riempire, magari con tanto Amore? Naturalmente il confratello esorcista che mi ascolta si scandalizza e può cadere nello sconforto, se vede crollarsi addosso quella certezza che lo rende condottiero potente

contro le forze del male. È vero, quando la Chiesa domanda pubblicamente e con autorità, in nome di Gesù Cristo, che una persona o un oggetto sia protetto dall’influsso del Maligno e sottratto al suo dominio, si parla di esorcismo. Sembra che Gesù lo abbia praticato e che da Lui la Chiesa abbia ricevuto il potere e il compito di esercitarlo. Alcuni brani del vangelo dovrebbero confermarlo come per esempio (Mc 1,25; 3,15; 6,7.13; 16,17). Ma c’è una raccomandazione da non trascurare: “Bisogna tradurre costantemente il pensiero biblico per adattarlo al linguaggio odierno, affinché il significato universale del messaggio continui ad essere riconosciuto e a diffondere ovunque la salvezza.”. (Giovanni Paolo II) Perciò, più che fermarsi sui singoli episodi, bisognerebbe cercare di cogliere il senso generale di questa presenza diffusa del diavolo nei testi evangelici. È proprio vero che i Vangeli ci consegnano un mondo preda di satana?

a) Non c’è nei Vangeli una demonologia, ovvero un insegnamento organico e coerente nei demoni. Non è questa la preoccupazione dei Vangeli.

b) Non c’è un insegnamento che colleghi le malattie all’influsso del demonio.

c) Non c’è un antagonista negativo al bene assoluto che si elevi al livello di Dio; satana è limitato davanti a Gesù, il suo agire è circoscritto a casi personali di singoli individui.

d) Non c’è un male diabolico astratto e generale, ci sono entità concrete, personali e malvagie.

È tempo di eliminare la confusione che ancora oggi, in forza di una superficiale interpretazione del testo sacro, porta il maligno sulle cronache giornaliere in modo esagerato e carico di eccessiva negatività, sì da offuscare agli occhi del comune cristiano la presenza di tanta Grazia che il buon Dio assicura a tutti, oltre a chi gli crede.

Categorie

15 Novembre 2023
Suicidio assistito: aspetti legali ed umani del caso Sibilla Barbieri

Quesito: Ha un senso protrarre artificialmente la vita di chi ha i giorni contati e vuole porre fine alle sue sofferenze non lenibili, si fanno morire delle persone perché non si riescono a fare in tempi brevi (a volte l’attesa si protrae per mesi) accertamenti diagnostici salvavita come le coronarografie? Quali sono gli aspetti giuridici […]

Leggi...
28 Aprile 2022
La Cassazione sull’addebito della separazione per infedeltà

Per la Cassazione, non può esserci l’addebito della separazione per infedeltà coniugale se l’adulterio è avvenuto quando il matrimonio era già in crisi o irrimediabilmente compromesso. Per meglio comprendere il contenuto della decisione voglio preliminarmente chiarire che un coniuge può chiedere l’addebito della separazione all’altro quando gli attribuisce la colpa del fallimento dell’unione. In altre […]

Leggi...
3 Ottobre 2021
“La legge e la coscienza”

Mc 10,2-12 TESTO Alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo alla prova, gli domandavano se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie. Ma egli rispose loro: «Che cosa vi ha ordinato Mosè?». Dissero: «Mosè ha permesso di scrivere un atto di ripudio e di ripudiarla». Gesù disse loro: «Per la durezza del vostro cuore egli […]

Leggi...
9 Giugno 2023
Licenziabile il lavoratore che rifiuta di aggiornarsi

Il lavoratore che, senza fornire giustificazione, si rifiuta di seguire gli ordini del suo superiore di procedere al necessario aggiornamento professionale può essere licenziato. Considerato legittimo dalla Cassazione il licenziamento disciplinare di un tecnico informatico che si era rifiutato di approfondire la conoscenza di due nuovi sistemi operativi e di collaborare attivamente nell’aggiornamento del software di […]

Leggi...
30 Luglio 2022
Se i danni superano il valore della macchina che fare?

QUESITO: Cosa succede nei casi in cui si fa un incidente con un’auto vecchia e il valore del danno è superiore rispetto a quello della macchina? Si può pretendere l’intera spesa o bisogna accontentarsi di ricevere il rimborso del valore della macchina? Cosa comprende il “risarcimento per equivalente”? Considerato il parco macchine esistente in Italia (con un’età […]

Leggi...
12 Novembre 2022
Caduta per un tombino mal posizionato: il Comune deve risarcire?

Capita frequentemente che un pedone cada riportando danni per una buca, un avvallamento, un tombino mal posizionato o altre anomalie. Molti pensano che, quasi sicuramente, fornendo delle semplici prove potranno ottenere un risarcimento. In molte circostanze non è così perché, nel caso di azione giudiziaria, non sempre l’Ente che ha la strada in custodia viene […]

Leggi...
velletri life media partner di:
chevron-down