Ultimo aggiornamento:  18 Maggio 2022

Intervista a Francesco Montecuollo: “Lavorare insieme per far vincere Lariano”


Candidato a Sindaco per la lista “Insieme per Lariano”, il dottor Francesco Montecuollo ha rilasciato un’intervista in esclusiva alla nostra testata per raccontarci i progetti futuri che riguardano Lariano. Dalla scelta di scendere in campo in vista delle Amministrative all’idea di politica perseguita, tanti i temi trattati in questa chiacchierata con il dottor Montecuollo che ha concluso auspicando la possibilità di scrivere un capitolo nuovo della storia di Lariano.

Francesco Montecuollo, cosa l’ha spinta a scendere in campo in prima persona con la candidatura a Sindaco per Lariano dopo un’intensa esperienza consiliare?

Come ha giustamente ricordato, il mio impegno politico non inizia oggi. Negli ultimi 5 anni ho fatto parte del gruppo consiliare di opposizione e i miei compagni di viaggio hanno visto in me una capacità di leadership e di concretezza. Se mi sono deciso a metterci la faccia, nonostante io sia una persona schiva e che non ama apparire, è perché il momento storico lo richiede. Ho sentito forte e chiaro nei tanti cittadini che sono venuti a parlarmi in questi mesi, il desiderio fortissimo di un percorso diverso per Lariano e di un’amministrazione degna di questo nome.

Che cos’è per lei la politica e quali sono le doti che un buon politico deve avere per amministrare al meglio una città come Lariano?

Sono stato e sono convinto che fare Politica sia dare risposte serie alle esigenze delle persone. Ancora di più a quanti la pandemia ha messo in seria difficoltà e a cui dobbiamo concretamente far capire che ci siamo e che li aiuteremo a rialzarsi. La dote principale di un buon Sindaco, a mio avviso, è la capacità di ascoltare e poi di decidere per il bene di tutti e non per la convenienza di pochi.

“Insieme per Lariano” è la lista che la sostiene: qual è lo spirito comune a tutti i candidati che l’affiancano in questa tornata elettorale che si preannuncia interessante?

Le 8 donne e gli 8 uomini che mi affiancano e mi affiancheranno nei prossimi 5 anni sono tutte persone capaci e di buona volontà, unite dalla volontà di rilanciare Lariano partendo dalle sue fondamenta: i Larianesi e il loro desiderio di tornare una comunità unita è forte.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Prati_13.05-2-4-_.jpg

Spesso è stato detto che lei rappresenta a Lariano la proposta alternativa: è così? In che termini volete essere alternativi alla giunta uscente?

Non mi piace parlare male degli altri e quindi evito di parlare degli ultimi 10 anni. Voglio parlare dei prossimi 5 e della Lariano che ho in mente e nel cuore. Posso dire che siamo alternativi già solo per il fatto che crediamo nella condivisione, uno degli elementi che è più mancato nella giunta uscente. Non credo all’uomo della provvidenza, solo al comando. Credo nel capitano della squadra che sa far lavorare al meglio tutti i propri giocatori per fare gol e vincere insieme.

Nei primi cento giorni di governo quali sono gli obiettivi che si prefiggerebbe, a seguito di una sua eventuale elezione a Sindaco?

Vogliamo ristrutturare profondamente Lariano e crediamo fortemente che si debba partire da quattro pilastri fondamentali: Lavoro, inteso come sostegno alle imprese e al commercio; Sicurezza e vivibilità, utilizzando i fondi del PNRR per una vera riqualificazione urbana di tutta la città, dalle contrade fino al centro; Salute, facendo partire la Casa della Salute e rendendola da subito centro di eccellenza pubblica del territorio; Turismo, riaprendo le braccia alle associazioni che operano sul territorio e sostenendo quanti operano in questo settore così danneggiato negli ultimi 2 anni. Crediamo che Lariano abbia tutte le carte in regola per diventare una delle capitali enogastronomiche del Lazio.

Quali sono i progetti più ambiziosi del suo programma elettorale nei campi d’azione di ambiente e salute?

C’è un punto del nostro programma a cui tengo molto che coniuga proprio questi due aspetti: l’installazione delle centraline di rilevamento e monitoraggio della qualità dell’aria sul territorio comunale. Questa proposta va a braccetto con l’istituzione di un registro dei tumori comunale, come avevamo chiesto diverse volte all’amministrazione uscente, perché vogliamo scoprire le cause effettive dell’alta incidenza dei tumori sul nostro territorio, che dobbiamo ridurre attraverso il monitoraggio e la prevenzione. I progetti più ambiziosi in questi ambiti sono però l’individuazione e la realizzazione di un’area di atterraggio per l’elisoccorso, l’installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici comunali, sulle scuole in particolare, e delle colonnine per la ricarica delle auto elettriche.

Quali sono le idee per lo sviluppo economico e per quello urbanistico che ha in mente per la Lariano che si dovrà evolvere da qui al 2027?

Il lavoro sarà la priorità assoluta dell’azione amministrativa e intendiamo rilanciare lo sviluppo economico del nostro paese attraendo nuovi investimenti, riducendo al minimo la tassazione comunale per i primi tre anni alle nuove attività. La politica larianese deve mettere le imprese nelle condizioni di creare nuovo lavoro di qualità e sgravarle il più possibile da carichi fiscali e burocratici. Lo sviluppo urbanistico della città passa invece per il recupero del patrimonio edilizio abbandonato e la restituzione del patrimonio edilizio delle case di via Tevere ai Larianesi, che intendiamo raggiungere istituendo un’apposita delega del Sindaco. È chiaro poi che per rilanciare Lariano dal punto di vista economico e urbanistico dobbiamo approvare un nuovo e efficiente piano urbano del traffico.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è foto-francesco-montecuollo-x-giornali-_-683x1024.jpg

Che tipo di proposte sottoporrete all’elettorato nei settori di politiche sociali e politiche giovanili?

Trovo che i due temi siano molto legati perché l’associazionismo e il volontariato giovanile in questi anni difficili hanno spesso supplito alle mancanze dell’amministrazione in tema di politiche sociali, anche se poi proprio le loro esigenze e ambizioni sono state inascoltate. I fondi del PNRR, che servono per dare una prospettiva di futuro migliore ai nostri giovani, devono essere spesi per sportelli e progetti che possano orientarli professionalmente nel mondo del lavoro e per costruire nuovi spazi di aggregazione, di studio e dove praticare sport. Un’amministrazione più attenta ai cittadini non lascia però indietro nessuno e per questo ci impegniamo a fornire un numero adeguato di ore di assistenza educativa scolastica e di assistenza educativa domiciliare, a sostenere le famiglie con l’ampliamento del numero di posti dell’asilo comunale e a ripristinare la gratuità del centro estivo.

Secondo lei Lariano come potrebbe sfruttare al meglio le proprie potenzialità – geografiche, culturali, paesaggistiche?

Ho già detto che Lariano deve diventare una delle capitali del turismo enogastronomico del Lazio. I prodotti tipici e le bellezze naturalistiche, unite allo spirito di intraprendenza delle nostre associazioni e alla capacità di accoglienza e di umanità dei nostri cittadini, faranno la differenza. Tutto sta ad avere una amministrazione che creda in loro e nella propria città e che li agevoli senza pretendere un proprio tornaconto politico. Quello che conta è lavorare insieme per far vincere Lariano.

Quali sono le reazioni e le idee che le stanno arrivando dai cittadini, per i progetti da prendere in considerazione per la città del futuro?

I cittadini ci stanno chiedendo a gran voce una cosa, sopra tutte le altre: venite per strada, non chiudetevi anche voi nel palazzo ma ascoltateci e fateci partecipare. A Lariano abbiamo persone eccezionali che per 10 anni si sono sentite escluse dalla vita sociale e amministrativa. Per dare voce a loro ho deciso di combattere la mia riservatezza e metterci la faccia. Non vi nego che la mia è stata una scelta sofferta ma non credo si potesse fare proprio altrimenti. Sono convinto che sia ora di scendere in campo tutti insieme, unire le proprie mani con quelle di tutti gli altri Larianesi, ognuno con le proprie capacità e scrivere un capitolo tutto nuovo nella storia di Lariano.

Categorie

28 Maggio 2022
Claudio Crocetta: “Nel programma la riqualificazione di Piazza S. Eurosia”

“Piazza Sant’Eurosia rappresenta un luogo importantissimo per Lariano. E’ per questo che la vogliamo sempre più bella, rendendola sempre più fruibile per i cittadini. Grazie al Pnrr ottenuto dalla Regione 3,5 milioni per la riqualificazione del palazzo delle case popolari che verrà demolito e riedificato. Per il palazzo dei beni demaniali invece abbiamo partecipato a […]

Leggi...
26 Ottobre 2023
Velletri, dai primi provini al palco del “Sistina”: Irene Cedroni si racconta

Dopo il grande successo sul territorio locale insieme ai fratelli Graziano e Lorenzo, le prime apparizioni con Enrico Brignano e tanto altro ancora, Irene Cedroni è pronta a raggiungere un altro grande traguardo, quello di calcare il palco del Teatro Sistina di Roma nel musical “MY FAIR LADY” con Serena Autieri. Intercettata dalla nostra redazione, […]

Leggi...
26 Maggio 2022
Sportello orientamento a Lariano: il protagonismo giovanile e il ruolo delle istituzioni

Lo Sportello Orientamento è promosso dal Consorzio I Castelli della Sapienza, con il contributo di DiSCoLAZIO, in collaborazione con tutte le realtà locali: biblioteche, istituti di formazione, associazioni di categoria, realtà produttive e cittadini. Lo sportello rappresenta un’iniziativa che possa essere d’aiuto anche alle giovani generazioni. Il Consorzio si propone per porre in rete tutti […]

Leggi...
21 Aprile 2022
Sara Solinas, tra Consiglio e Commissione Pari Opportunità: “Il coinvolgimento attivo della cittadinanza una priorità”

Sara Solinas, consigliera comunale del Partito Democratico e membra della Commissione Pari Opportunità del Comune di Velletri, in questa intervista fa il punto sulle attività svolte in quasi quattro anni di lavoro in sella all’Amministrazione Pocci. Tante iniziative, dalla panchina della gentilezza allo Sportello di Ascolto, passando per la delibera sull’onomastica e sui programmi fino […]

Leggi...
28 Dicembre 2023
A Lariano il presepe vivente ambientato negli anni Venti

Una nuova e gradevole iniziativa è in corso nella città di Lariano: il comitato dei residenti di via Vittoria Colonna, in collaborazione con l’Associazione Culturale “A.S.C.D. Lariano 2022”, ha allestito per le festività in corso il Presepe Vivente a tema “La vita…un presepe”, ambientato nella Lariano degli anni ’20.  Il percorso della rappresentazione si snoda […]

Leggi...
7 Gennaio 2022
Paolo Angeloni e “Il barbiere dello Stalag VI C”: un libro per onorare la memoria

Un libro che guarda al passato e ricostruisce un periodo difficile, doloroso, indimenticabile. “Il barbiere dello Stalag VI C – il mio nome è 78769” rappresenta l’ultima fatica letteraria del veliterno Paolo Angeloni, da molto tempo impegnato nella scrittura e con lusinghieri risultati. Questo romanzo fa luce sulla storia del papà, uno dei tanti IMI […]

Leggi...
velletri life media partner di:
chevron-down