La Vjs Velletri non passa con la capolista: sconfitta per 4-1 a Rieti

Altre Notizie

Se sulla carta la disparità di classifica appariva evidente, in campo le cose sono andate diversamente almeno per l’economia del match, non per il risultato. Il Rieti si conferma la squadra da battere e supera la Vjs Velletri con un 4-1 che apparentemente non ammette repliche, ma i rossoneri sono stati in partita fino al 90esimo arrendendosi a due contropiedi che hanno reso più rotondo il finale in favore dei padroni di casa.

Il match si apre con un botta e risposta da ambo le parti, prima i locali si rendono pericolosi con Adiko di testa e con Tramontano da dentro l’area, poi è la Vjs Velletri a sfiorare il vantaggio con una traversa colpita da Pansera. Nel momento in cui sembra dover regnare l’equilibrio, la qualità dei reatini emerge con un micidiale uno-due firmato da Tramontano: sono due ripartenze letali e in fotocopia a regalare ai padroni di casa il 2-0 alla mezz’ora. La Vjs Velletri non si disunisce e torna in partita allo scadere, con un fallo su Pansera sanzionato col penalty che Carlino non sbaglia dimezzando lo svantaggio. Da segnalare anche le veementi proteste dei padroni di casa per un gol fantasma, con il pallone respinto da Battisti e forse già oltre la linea di porta, ma l’arbitro sorvola.

Nella ripresa il copione cambia leggermente, i ragazzi di Stefano De Massimi vanno all’arrembaggio e cercano di trovare l’episodio per pareggiare e trovare punti preziosi ma è il Rieti a chiudere i giochi allo scadere. Con i rossoneri completamente sbilanciati in avanti e le squadre allungate, Laurenti finalizza al meglio il contropiede al 90esimo con un tiro sotto l’incrocio che non lascia scampo a Battisti, quando il cronometro segna il primo minuto di recupero. Gli uomini di Ferazzoli trovano anche il poker al 95esimo, con una conclusione di Pezzotti che si insacca alle spalle di Battisti.

Finisce con una sconfitta che forse alla vigilia era pronosticabile ma che lascia anche un po’ di amaro in bocca per come è andata la partita. Adesso, però, la Vjs Velletri non ha più scusanti e deve necessariamente tornare alla vittoria nell’importantissimo scontro di domenica 14 aprile (ore 15) allo “Scavo” contro un Tor Lupara già retrocesso che non ha nulla da perdere e può giocare con la mente libera. Non sarà semplice, ma il rush finale della stagione inizia proprio da qui.

RIETI-VJS VELLETRI 4-1

RIETI: Pezzotti A.; Zanette, Adiko (37’st Laurenti), Peschiaroli; Battisti F. (20’st Giannecchini), Lommi (43’st Cardini), Ferazzoli D., Severoni, Nobile; Tramontano (20’st Fiorucci), Cavallari (12’st Pezzotti S.). A disposizione: Cingolani, Cenciarelli, Parente, Monteforte. Allenatore: Ferazzoli

VJS VELLETRI: Battisti S., Amici, Bologna (34’pt Francescotti), Stampiglia, Candidi; Frasca (45’st Durante L.), Di Maio, Cafarotti (36’st Bala), Salaj (21’st Passaretta); Carlino, Pansera (21’st Cellucci.). A disposizione: Perciballi, Moscato, Durante G., Tomei. Allenatore: De Massimi

Marcatori: 25’pt e 28’pt Tramontano, 45’pt Carlino (rig.), 45’st Laurenti, 50’st Pezzotti S.