Lanuvio, l’amministrazione aderisce alla possibilità di rottamazione dei debiti pregressi.

Altre Notizie

L’amministrazione comunale di Lanuvio, nella persona di Maurizio Santoro Consigliere Comunale con Delega al Bilancio, fa sapere che, attraverso il Decreto Legge 34/2023, è disposta a concedere ai propri debitori la cosiddetta rottamazione dei debiti pregressi.

In sostanza per tutti coloro che hanno un avviso di accertamento esecutivo o una ingiunzione di pagamento e non hanno ancora provveduto al pagamento, sarà possibile presentare, entro il 30 novembre, un’istanza per richiedere la “definizione agevolata”. In caso di accettazione della richiesta, verranno cancellati tutti gli oneri accessori maturati e il debito si considererà saldato corrispondendo soltanto la quota capitale, le spese di procedura e di notifica. Sarà possibile anche la rateizzazione della somma dovuta. L’eventuale “rottamazione” è applicabile a qualsiasi tipo di debito (IMU, TARI, TASI, sanzioni del Codice della strada e altro).

“Il Comune – ha specificato ancora Santoro – sta provvedendo a inviare a ciascun debitore una comunicazione contenente i debiti definibili. Anche chi non ricevesse tale comunicazione, potrà comunque prendere contatti con il servizio tributi comunale per verificare l’esistenza di debiti definibili telefonando ai numeri 06 93789254 – 0693789257”.

Maggiori informazioni e la modulistica per richiedere di aderire alla rottamazione possono essere reperite sul sito web istituzionale al link https://lanuvio.etrasparenza.it/archivio19_regolamenti_0_11477.html