Nel ricordo di Tonino Acchioni esposti i lavori di Fabio Mancini premiati alla I mostra orafa organizzata dal Rotary Club di Velletri

Altre Notizie

La scomparsa del Prof. Tonino Acchioni è stata l’occasione per porre l’attenzione sulla storia della sezione Metalli e Oreficeria del nostro glorioso Istituto Statale d’arte Juana Romani. In suo ricordo nel percorso espositivo della mostra per il X Velletri Wine Festival “Nicola Ferri”, sono stati inseriti i lavori del maestro Fabio Mancini risultati vincitori della prima delle tre borse di studio che il Rotary Club di Velletri su stimolo dello scomparso professore mise a disposizione degli allievi meritevoli delle tre sezioni di laboratorio della scuola.

Iniziativa quella del 1992 ampliamente caldeggiata dall’allora presidente del Rotary Alessandro Del Marro che diede origine alla MOSTRA ORAFA VELITERNA, la cui prima edizione si tenne nella sala conferenze della Banca Popolare del Lazio in Viale Martiri delle Fosse Ardeatine e inaugurata dall’epoca ministro del lavoro On.le Franco Marini.

Da quella mostra si sono succedute numerose altre edizioni che avevano fatto della Mostra Orafa un appuntamento determinante nel calendario cittadino e contribuito ad esportare il valore dei nostri artigiani fuori i confini territoriali approdando nella vicina Roma.

Accanto ai lavori di Mancini sono esposti altri manufatti frutto del valore dei maestri d’arte e degli insegnanti di progettazione allora in servizio allo Juana Romani si tratta di elaborati in metallo prezioso pezzi unici disegnati e realizzati dai ragazzi che oggi dirigono i numerosi laboratori orafi presenti sul territorio.

Un pensiero viene spontaneo, si parla tanto del rilancio e della valorizzazione del centro storico, sarebbe opportuno che si ponesse massima attenzione sulle botteghe orafe che vi sono presenti. Esse sono una risorsa fondamentale e possono essere una attrattiva importante per il ritorno del turismo in città.

L’oreficeria è una delle caratteristiche predominanti della nostra città, bisognerebbe incentivare quest’aspetto che insieme con l’enogastronomia sarebbe il fondamento del tanto annunciato recupero del nostro centro storico. ORO e ENOGASTRONONIA insieme con la cultura e la tradizione del nostro territorio porterebbero certamente di nuovo turisti e veliterni in centro.

Rivolgiamo un appello alla nostra amministrazione comunale ed in particolare agli assessori preposti affinché diano lo stimolo per la rinascita della mostra orafa che certamente rappresenterebbe un biglietto da visita notevole per Velletri.

Infatti i lavori dei ragazzi di cui abbiamo parlato sono esposti proprio su bottiglie di vino prodotte sul territorio questo per sottolineare l’importanza di questo binomio. Velletri era conosciuta come la VALENZA DEL SUD è sempre più urgente che si riprenda questo ruolo.