Riconsegnati i defibrillatori rubati alla città di Velletri

Altre Notizie

Dopo il ritrovamento dei due defibrillatori è avvenuta anche la riconsegna “simbolica” dei due dispositivi alla città di Velletri. Infatti, nella mattinata di venerdì 27 gennaio ’23 in Piazza Cairoli erano presenti il Vice Questore Raffaele Franco, due poliziotti che hanno risolto il caso: Sovrintendente Antonio Agostinelli, il Sovrintendente Fabio Priori, il Vice Ispettore della Polizia Locale Francesco Nanni (lui, l’agente che ha riconosciuto il ladro), il Sindaco Pocci con alcuni membri della giunta Comunale, la Croce Rossa e ovviamente quattro dei cinque componenti del Consiglio Direttivo dell’Associazione Shanky composto da: Elio Delle Chiaie, Claudio Ripanti, Anna Rita Delle Chiaie e Francesca Crocetta.  Spiccano sicuramente le parole del Presidente dell’Associazione Shanky e del Sindaco Pocci, entrambi hanno voluto ringraziare calorosamente le forze dell’ordine per aver risolto l’arcano molto velocemente e per aver lavorato in perfetta armonia. Inoltre, a breve, ci sarà un incontro tra l’Amministrazione e l’Associazione per trovare una soluzione e mettere i defibrillatori in sicurezza, sperando che non si ripetano più fatti del genere. In ogni caso, tra qualche giorno, finalmente Velletri tornerà ad essere cardioprotetta.