Scempio senza fine a Velletri: rubato, dopo quello di Piazza Garibaldi, anche il defibrillatore di Piazza Cairoli

Altre Notizie

Lo scempio è completo: a causa dei vandali e degli incivili, dopo quello di Piazza Garibaldi è stato rubato anche il defibrillatore in Piazza Cairoli. Visto quanto accaduto, l’Associazione Shanky Quad – che nel suo lodevole e ammirevole proposito aveva messo a disposizione della comunità gli apparecchi nell’ambito del progetto #VelletriCardioprotetta- ha provveduto a rimuovere anche il terzo, installato in piazza Mazzini, onde evitare l’ennesimo furto. Come commentare una simile notizia? Al di là di chi invoca le telecamere, che per carità avranno una loro utilità relativa, è assurdo che una comunità non possa beneficiare di dispositivi salvavita acquistati con grande fatica da un’Associazione senza scopo di lucro perchè l’imbecille di turno pensa bene di portarselo a casa. Quei defibrillatori avrebbero potuto salvare vite umane e invece sono durati appena tre giorni, visto che le postazioni sono state inaugurate lunedì e ad oggi – giovedì – due su tre sono stati sottratti dalle loro colonnine. La speranza è che vengano ritrovati e rimessi al loro posto, ma urge una serie riflessione sul senso civico e sul senso di comunità se si arriva a rubare persino un apparecchio simile…