Troppa neroniana per l’Olympia Velletri

Altre Notizie

Se la Neroniana è prima in classifica un motivo c’è, la loro forza è stata dimostrata proprio lo scorso venerdì contro l’Olimpya che, dal canto suo, ha sfoderato una buona prova tenendo la partita in bilico fino alla fine. Purtroppo però, la squadra ospite è riuscita a mettere a segno 5 reti che hanno sancito la vittoria finale.

L’inizio della gara è tutto della squadra di Anzio, i tiri in porta non sono tanti ma la cinicità sotto porta ripaga sempre, infatti il primo gol tarda solo 5 minuti dall’inizio della gara grazie ad un preciso tiro che batte un Leoni poco preciso. L’Olimpya non tarda anch’essa a reagire e le occasioni cominciano ad arrivare a più riprese ma, un Fontemaggi in stato di grazie nega la gioia del gol alla squadra di casa. Oltre il danno la beffa, dopo le molteplici occasione dei nero verdi arriva anche il raddoppio della Neroniana con un’altra azione bella sia tatticamente che stilisticamente. Nel finale di primo tempo, la squadra di Mister Nanni, ha ancora l’occasione per dimezzare lo svantaggio ma tutti i tentativi sono ben arginati dalla difesa.

Nella ripresa il registro cambia totalmente, l’Olimpya comincia subito a macinare gioco ed a impensierire la retroguardia avversaria ma, la poca concretezza e lucidità sotto porta costano ancora caro perché è la Neroniana a calare il tris come nella vecchia legge del calcio: “Gol sbagliato, gol subito.” La compagine veliterna sembra a tratti scoraggiata ma, i gol di Manciocchi prima e Diana poi hanno ridato una scossa importante alla squadra ed al match. Mister Nanni da quel momento in poi ha cominciato a far rotare meglio i suoi ragazzi, il cambio più importante è stato Clementi autore di un assist e di un’attenta fase difensiva. Purtroppo però è ancora la prima in classifica, e un rigore generoso, a spegnere tutte le speranze della squadra di Velletri. Nel finale c’è ancora spazio per le emozioni visto che la Neroniana sigla anche il quinto gol e si lancia ancora più in alto in classifica.

L’Olimpya ora deve assolutamente reagire, il campionato è ancora in corsa e qualcosa in più si può ancora fare, così come in Coppa dove la squadra di Velletri è in piena corsa per passare il girone. Il primo banco di prova sarà proprio questa settimana a Roma contro il San Giustino, all’andata finì 7 a 2.