“Uniti per la tutela dei laghi dei Castelli Romani: appuntamento per l’azione ambientale”

Altre Notizie

Il 4 febbraio 2023 decine di associazioni dei Castelli Romani si incontreranno al Lago Albano per una passeggiata per manifestare l’immobilità delle istituzioni per un problema che dura da più di 40 anni e che ormai, non solo è sotto gli occhi di tutti, ma è anche al di là di ogni scusa per non agire.

Prima addirittura dell’istituzione del parco stesso, avvenuta esattamente 40 anni fa, il Comitato Promotore del Parco Naturale dei Castelli Romani ha lanciato l’allarme per i laghi, inquinati dagli scarichi urbani e da una agricoltura non biologica. Nel 1988 i volontari del WWF Castelli Romani denunciarono per primi l’abbassamento del livello dei laghi e da quel momento hanno misurato ogni mese il livello dei laghi, testimoniando cosa stava accadendo.

Nel 1996 le istituzioni Provinciali e Regionali si mossero, anche commissionando studi scientifici, per analizzare questo abbassamento. Il risultato dava ragione alle associazioni ambientaliste, i laghi si abbassavano a causa dell’eccesivo consumo di suolo dovuto allo sviluppo urbanistico e al consumo delle falde idriche, superiore alla ricarica della pioggia. Tali studi sono stati aggiornati e pubblicati nel 2005 e sono state ratificate le Misure di Salvaguardia relative al sistema idrogeologico del complesso vulcanico dei Colli Albani a cui però non sono seguite azioni specifiche risolutive. Da allora, nonostante le varie prove, i Comuni e le istituzioni locali non sono intervenute, anzi nuovo cemento è previsto sul Vulcano laziale.

Da qualche anno la battaglia per la difesa dei laghi si è accentuata anche perché ora, finalmente, la popolazione e gli operatori economici si rendono conto di quello che sta succedendo, visto che l’abbassamento di entrambi i laghi ha superato i 6 metri ed è visibile a tutti. Il Coordinamento Natura & Territorio dei Castelli Romani sta cercando, anche con numerose iniziative di formazione e sensibilizzazione, di smuovere l’opinione pubblica. E’ stato creato un coordinamento per i laghi che il 4 febbraio alle ore 10.00 si incontrerà al porticciolo del Lago Albano con la cittadinanza per illustrare, attraverso una passeggiata guidata da esperti, quello che sta succedendo ai laghi e come porvi rimedio. La passeggiata si concluderà alle 13.00. Tutta la popolazione è invitata ad intervenire per salvare i laghi.

Coordinamento Natura & Territorio dei Castelli Romani