Velletri, al Teatro Artemisio-Volontè emozioni e applausi per “La storia non solo…Mia” e Lavinia Fiorani

Altre Notizie

“Piccolo Uomo”, “Minuetto”, Arzate”, “E non finisce mica il cielo”: le canzoni e le note dell’indimenticabile Mia Martini hanno risuonato all’interno del Teatro Artemisio Gian Maria Volonté nell’ambito del concerto “La storia non solo…Mia” di sabato 25 novembre. Straordinaria e incantevole Lavinia Fiorani, interprete di una voce tra le più belle che il panorama musicale italiano e internazionale abbia mai espresso.

L’iniziativa, organizzata dall’Assessorato alla Cultura guidato da Chiara Ercoli, è stata un momento di immersione totale nella poetica di una grande artista. Mia Martini è stata una cantautrice rivoluzionaria, anticonformista e divenuta un simbolo per numerose generazioni. Felice coincidenza, poi, che la splendida artista abbia ricevuto l’omaggio di Velletri proprio nella ricorrenza della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza sulle Donne.

Oltre alle canzoni già citate, la scaletta ha previsto tutti i principali successi, densi di significato e di armonia melodica: “Giochiamo’, “Quante volte”, “Almeno tu nell’universo”, “Notturno”, “Donna”, “Ciao Ma’”, “Cu’mme!”, “La nevicata del ‘56”, “Gli uomini non cambiano”, “La donna cannone”, “Dillo alla luna”. Parole immortali, come l’artista che le ha regalate all’Italia e al mondo. Al termine del concerto la sensazione di aver visto qualcosa di davvero bello è stata condivisa da tutti gli spettatori, emozione dopo emozione.