Velletri, attesa per la Festa delle Camelie in programma dal 15 al 17 marzo 2024

Altre Notizie

Velletri è la città che più si lega allo splendido fiore originario del Giappone e si prepara ad omaggiarlo con l’attesissima Festa delle Camelie, giunta alla ventottesima edizione e con un programma ricco e variegato che va dal 15 al 17 marzo 2024. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Velletri e dalla Regione Lazio, è organizzata dalla Fondazione De Cultura e si avvale della sponsorizzazione di importanti realtà del territorio quali Banca Popolare del Lazio, Class Auto e Beccia Prati. 

La camelia, nome scelto dal celebre botanico Linneo, è un fiore importato in Europa dal Giappone che ha trovato a Velletri un habitat naturale particolarmente favorevole per la sua proliferazione. Il genere Camellia include piante a portamento arbustivo o ad alberello, sempreverdi, alte anche più di dieci metri e con foglie lucide e lisce. Molto suggestiva la colorazione dei fiori, semplici o doppi: rossi, bianchi, rosei, rossi e a seconda delle specie anche profumati. 

Il centro storico si popolerà di colori e musica, per celebrare la camelie attraverso esposizioni floro-vivaistiche, arte, musica e degustazione. Già il logo suggerisce lo spirito della festa, che vuole abbinare la componente popolare a quella raffinata propria delle caratteristiche del fiore. In attesa dell’ufficializzazione del programma definitivo – che vedrà l’inaugurazione venerdì 15 con il convegno tecnico e poi tantissime iniziative nel week end – dall’organizzazione trapelano alcune novità su allestimenti e iniziative: tutto il centro storico sarà interessato da composizioni floreali a tema camelia, con molte postazioni dedicate ad arte e musica, e stand di tutti i tipi. Una grande area food troverà posto in Piazza Caduti sul Lavoro, dove sarà ubicato anche il palco per i concerti e gli spettacoli. Gli allestimenti lungo Corso della Repubblica e nelle piazze principali faranno il paio con le visite guidate nei giardini e nei camelieti privati, oltre ai consueti tour in cantina. 

“L’Amministrazione Comunale è pronta per la sua prima Festa delle Camelie, arrivata alla 28esima edizione. Sarà una due giorni intensa e costellata di tanta musica, concerti, mostre e visite ai camelieti di Velletri. Ad arricchire il tutto ci saranno gli allestimenti dei fiorai e dei vivaisti e gli stand enogastronomici, lungo tutto il centro storico della città. Ringrazio le associazioni locali per la loro partecipazione, in particolare la Fondazione De Cultura per l’impegno e la professionalità. Sono certa che i cittadini apprezzeranno quello che è stato preparato per loro, così come gli ospiti che arriveranno per ammirare le nostre meravigliose camelie. Investire nelle nostre tradizioni e nella cultura locale è fondamentale e la Festa delle Camelie rappresenta proprio questo: la nostra identità e la nostra storia”: così Chiara Ercoli, Vice-Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Velletri, nel presentare l’iniziativa.

“Sono onorato di lavorare all’organizzazione della 28esima edizione della Festa delle Camelie. Sarà una festa sviluppata su gran parte del centro storico. I vivai di velletri saranno i protagonisti assoluti di questa edizione. Il tema della festa sarà la musica classica, che intervallerà gli allestimenti fatti dai nostri vivaisti insieme a stand enogastronomici ed al coinvolgimento delle associazioni culturali di Velletri. Tutte le piazze della città, nonostante i lavori legati ai progetti PNRR, saranno coinvolte, da piazza Cairoli a piazza Mazzini ed infine piazza Caduti sul Lavoro dove vi saranno postazioni food ed il palco che ospiterà gli spettacoli musicali. Inoltre ci saranno le consuete viste ai giardini privati di Velletri dove i visitatori potranno ammirare le bellezze delle nostre amate piante di camelia. Voglio rivolgere un invito a tutti i cittadini di Velletri a partecipare numerosi, con la speranza che anche la Festa delle Camelie sia partecipata da turisti come già successo per le altre iniziative che si sono svolte ultimamente in città”. Queste le parole di Paolo Felci, Assessore al Turismo e Spettacolo del Comune di Velletri.

“Questa Festa delle Camelie coinvolge tutto il centro storico ed è frutto di un lunghissimo lavoro tra le parti in causa, con l’obiettivo di celebrare al meglio il fiore simbolo della nostra città facendo vivere ogni angolo di Velletri. Da Piazza Garibaldi a Porta Napoletana tutto sarà curato nei minimi dettagli, con allestimenti meravigliosi e tantissime attività culturali, floro-vivaistiche ed enogastronomiche. Come Fondazione De Cultura siamo orgogliosi e onorati di aver potuto collaborare alla realizzazione di questo evento atteso, nella speranza che sarà apprezzato da cittadini e turisti e porti Velletri a essere un’attrazione per tutti nei tre giorni di svolgimento della festa”, ha commentato Guido Ciarla, presidente della Fondazione De Cultura.