Velletri, con i Lions “Viva Sofia: due mani per la vita”

Altre Notizie

Quella del 7 aprile è stata una mattinata informativa molto partecipata, ricca di spunti e voglia di conoscere meglio un tema che ci vede tutti coinvolti. Infatti, in caso di arresto cardiaco o di ostruzione delle vie aeree, la tempestività dei soccorsi può fare la differenza fra la vita e la morte, per questo motivo portiamo avanti da anni con convinzione questo service, nato proprio dopo una tragedia sfiorata, che ha lo scopo di fornire conoscenze e procedure di base di primo soccorso.

In una serata di fine novembre 2011, in una casa di Faenza (RA) una mamma è intenta a preparare la cena a base di pesce, la figlia Sofia ha voluto assaggiare dei gamberetti fritti, per gioco salta da un muretto del focolare ma improvvisamente comincia ad agitarsi, diventa rapidamente cianotica, non riesce a parlare e si porta le mani al collo. La mamma corre immediatamente dalla bimba, capisce che sta soffocando e le pratica le manovre compressive per la disostruzione delle vie aeree. E’ infermiera, e conosce bene queste manovre che le sono state insegnate durante i corsi di rianimazione cardiopolmonare di base che è tenuta ad effettuare, riuscendo a far espellere il gamberetto alla figlia di quattro anni che comincia a tossire ed a respirare affannosamente. Una fatalità che poteva portare a morte certa nel giro di 3-4 minuti, ha avuto un epilogo lieto.  Alla luce di questo evento, il Lions Daniele Donigaglia, Dirigente Medico presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di Faenza, informato direttamente dell’evento da parte dell’interessata, propone all’infermiera di potere trasmettere la sua esperienza alla popolazione, attraverso un corso teorico pratico gratuito di Primo Soccorso, dando inizio, di fatto, a questa attività divulgativa. Il “Viva Sofia” quindi come stile di vita, innanzitutto incentrato sulla prevenzione, e poi sul sapere cosa “fare” e soprattutto cosa “non fare” nel caso fossimo presenti al manifestarsi di episodi di questo tipo, come giustamente ha rimarcato la sempre bravissima dott.ssa Lavinia Quagliarini che da anni ci affianca in questa attività, coadiuvata dal socio dott. Massimo Greci, Medico dello Sport.  All’evento, moderato dalla Referente del Service Michela De Rossi, erano presenti anche il Presidente del LC Velletri Host Colli Albani Luca Quaglia e il socio Giorgio Basei. Si ringraziano quanti hanno aderito all’ attività proposta confermandone l’importanza e si coglie l’occasione per ringraziare anche il team del “Caffè del Bargello” sempre disponibile a collaborare con il Lions Club velletri Host Colli Albani.