“Velletri da vivere”: cultura, valorizzazione dei Prodotti tipici e del centro storico con una serie di eventi imperdibili nel periodo di Natale

Altre Notizie

Velletri da vivere”. Si chiama così il progetto che unisce cultura e valorizzazione dei prodotti tipici e del centro storico, in programma a Velletri tra dicembre 2023 e gennaio 2024, e organizzato dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Ascanio Cascella con l’Associazione Minermes APS e il contributo di Regione Lazio, ARSIAL e Lazio CREA. Un calendario di iniziative che mette al centro i prodotti enogastronomici locali e offrire eventi culturali di qualità alla città e a tutto il circondario dei Castelli, nello splendido clima natalizio dove è più viva che mai la riscoperta di tradizioni e sapori. Il target a cui si rivolge il programma di eventi non ha limiti di età: ci sono proposte per i più piccoli e per i più anziani, nell’ottica di un coinvolgimento della popolazione a trecentosessanta gradi. A essere protagonista di questa programmazione sarà il centro storico di Velletri, con le piazze e il Corso della Repubblica ma anche con luoghi storici e iconici come l’Area Archeologica delle Stimmate e la Villa Ginnetti.

Si è cominciato martedì 12 dicembre con il “Fuoco di Santa Lucia”: un rito coinvolgente, nelle campagne e nei cortili, intorno al quale si ritrovano bambini e anziani (Acqua Palomba, Ponte di Mele, Contrada Fiume e tante altre località hanno aderito).

Il week end di sabato 16 e domenica 17 dicembre, invece, vedrà due giornate all’insegna della cultura e del gusto. L’Area Archeologica delle Stimmate (dalle 17 alle 21) ospiterà degustazioni eno-gastronomiche a base di vin brûlé e castagne, accompagnate da un’apericena che delizierà la visita all’area archeologica. La musica dal vivo e il grande presepe artistico (che poi sarà esposto al Comune fino al 6 gennaio) completeranno l’allestimento natalizio di una delle più belle e panoramiche location culturali dei Castelli Romani. Durante i due giorni i Musei Civici saranno aperti regolarmente con orario continuato 10-17.

Sia sabato che domenica saranno organizzate camminate lungo il centro storico, in un percorso denominato “Cammina-Mangia-Ama”. Trekking urbano alla scoperta di una Velletri invisibile e gustosa a cura dell’Ecomuseo della Terra Amena. La partenza sarà dal Monumento ai Caduti di Piazza Garibaldi ore 15.45 e l’arrivo all’Area delle Stimmate, con degustazioni in itinere.

Inoltre, sempre nel week end – grazie al coinvolgimento di un tour operator – avrà luogo “Natale in Cantina”.  L’antica storia vitivinicola di Velletri si esprime al meglio nelle cantine a gestione familiare diffuse nel territorio. I colori delle vigne in inverno rendono queste visite uniche, insieme al racconto di chi nei frutti della terra ha messo il cuore e ne ha fatto lo scopo della vita. Le visite guidate, con servizio navetta gratuito per raggiungere le cantine in partenza da Largo Pio Blasi (sotto piazza Garibaldi), saranno tre: sabato alle 10 La Giannettola (max 10 posti) e alle 14.30 Colle di Maggio Wine Farm (max 24 posti) e domenica alle 10 Le Quattro Vasche (max 24 posti). È obbligatoria la prenotazione su: https://www.wineanddineholidays.com/velletri-natale-in-cantina/ e per info sono disponibili la mail booking@wineanddineholidays.com e il numero di telefono 334 6251 343.

Dalle 10 alle 19, infine, Villa Ginnetti ospiterà “Il Parco dei Bambini”, laboratori ed eventi per bambini grazie alla sinergia tra le scuole del territorio e l’Amministrazione in collaborazione con Mondadori Bookstore, Fondazione De Cultura e Fantajungla: il parco si vestirà di luci natalizie, con stand, villaggio di luci a tema e piccoli sketch, recite, cori, laboratori di creazione e decorazione di lavoretti in legno o biscotti in tema natalizio.  Sarà una giornata delle scuole in festa con mercatini, mostre di manufatti, letture animate, Casa del Natale, mascotte in tema Grinch e Disney.

La settimana che conduce alla Vigilia, invece, sarà ricca di iniziative: il primo evento è in programma giovedì 21 dicembre alle 19.15 presso la Chiesa di S. Martino con il concerto “Grande Messa in do min. K427 per soli, Coro e Orchestra” per la direzione d’orchestra di Claudio Maria Micheli e con il soprano Emanuela Digregorio, il mezzosoprano Irene Molinari, il tenore Antonio Sapio, il basso Mario Utzeri, il Coro “Ruggero Giovannelli”, il Coro “Harmonia Vocalis” e l’Orchestra delle Cento Città.

Venerdì 22 e sabato 23 dicembre spazio enogastronomico a Villa Ginnetti con le degustazioni di zuppa, cavoletti e baccalà. Prodotti tipici di Velletri che saranno accompagnati dagli stand delle cantine vinicole e dei ristoratori locali per una due giorni per palati fini. Anche gli stand di pasticceria popoleranno la villa con i dolci tipici della tradizione veliterna: ciambelle al vino e biscottini con noci e mandorle. I più piccoli troveranno spazi dedicati con la “lettura con i nonni” e i “giochi antichi”. Sempre venerdì 22 dicembre dalle 18 alle 22 “Shopping di Natale sotto le stelle” con animazione, musica diffusa e degustazioni in tutto il centro storico.

Dal 26 dicembre al 7 gennaio Villa Bernabei sarà teatro della mostra personale di pittura di Federica Spaziani, che accoglierà i visitatori nei giorni festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19.30 e nei feriali dalle 16.30 alle 19.30.

Mercoledì 27 e giovedì 28 dicembre il Teatro Artemisio-Volonté, cuore pulsante della cultura cittadina all’interno del centro storico, aprirà le porte per due repliche dello spettacolo in dialetto velletrano “Gliocia strovita. Intrattenimento familiare” a cura dell’Associazione “Già e non ancora” (ore 20.30).

Venerdì 29 sabato 30 dicembre sono invece in programma due eventi, rispettivamente ai centri anziani “Tosti” (venerdì ore 15) e “Bernabei” (sabato ore 15), con la “Tombola in dialetto” e premi in prodotti tipici locali.

Il 2024 si aprirà all’Auditorium “Romina Trenta” della Casa delle Culture e della Musica con il Concerto “Note di Capodanno”: il 1 gennaio la musica classica risuonerà nel meraviglioso ex Convento del Carmine. Recital di arie d’opera e celebri brani di musica classica con il Soprano Fabiana Crisman, al pianoforte M° Cesare Buccitti, al violino M° Simona Foglietta, al clarinetto M° Giuseppe Pollio. Direttore Artistico M° Alessandra Fralleone.

Giovedì 4 gennaio alle ore 20.30, al Teatro Artemisio-Volonté, è la volta di un omaggio accorato al concittadino onorario di Velletri Eduardo De Filippo, che amava moltissimo la città veliterna dove risiedeva (zona Colle Ottone) in una splendida villa: la compagnia Luna Nova, per la regia di Roberto Becchimanzi, metterà in scena “Natale in Casa Cupiello”, un classico intramontabile della tradizione teatrale italiana e internazionale.

La data conclusiva è venerdì 12 gennaio, con “Saldi sotto le stelle”, animazione, musica diffusa e degustazioni dalle 18 alle 22 in tutto il centro storico.

Un programma – con tanti eventi tutti a ingresso libero – che copre tutto il periodo delle festività e fornisce ai cittadini e ai turisti la possibilità di godersi una “Velletri da vivere”, grazie a un’offerta culturale, musicale, enogastronomica e turistica a misura di ogni età. In tal senso hanno espresso soddisfazione gli assessori competenti per le deleghe interessate, ovvero Chiara Ercoli, Luca Quattrocchi e Cristian Simonetti.

“Il cartellone di eventi previsti tra dicembre e gennaio è un programma pensato per tutti, bambini e adulti: due repliche di una commedia in dialetto velletrano, una giornata interamente dedicata ai più piccoli, iniziative che coinvolgeranno i centri anziani, spettacoli musicali sia in Chiesa che in Teatro e attività presso l’Area Archeologica delle Stimmate e non solo, per una cultura da vivere e ascoltare”, ha detto il Vice-Sindaco e Assessore alla Cultura, Chiara Ercoli.

 “Sono in programma diversi eventi per una programmazione variegata nella quale abbiamo cercato di mettere insieme cultura, valorizzazione dei prodotti tipici e tradizioni, all’interno della città e del centro storico. Il progetto prevede appuntamenti nel centro storico, comprese Villa Ginnetti e l’Area Archeologica delle Stimmate: momenti musicali, spettacolo in dialetto, eventi enogastronomici per un cartellone interessante per la città”, ha aggiunto l’Assessore con delega al Centro Storico, Luca Quattrocchi.

“Grazie a questo programma il centro storico vivrà con molte iniziative che ci porteranno a scoprire i prodotti tipici della tradizione, dalla zuppa di cavoletti e baccalà al vin brûlé con le castagne e tanto altro. La collaborazione delle realtà enogastronomiche e culturali presenti a Velletri ha consentito all’Amministrazione di mettere su un cartellone ricco e di qualità, quindi non resta che partecipare e godersi la città durante le feste”, ha concluso l’Assessore con delega alla Valorizzazione dei Prodotti Tipici, Cristian Simonetti.

Non resta che prendere nota dei tanti appuntamenti in programma e partecipare, riscoprendo cultura e tradizione per le strade di Velletri e nei luoghi che ospiteranno questi fantastici eventi.