Velletri e il suo centro storico si riempiono di vita: tantissima gente per la Notte dei Saldi

Altre Notizie

Velletri si è riempita di cittadini per la Notte dei Saldi, organizzata da Eleonora Gasbarri, Sebastiano Ciarla e Barbara Castagna con il sostegno dei commercianti e dell’Associazione Imprenditori Rinascita Imprese e con il patrocinio del Comune di Velletri e della Pro Loco.

Tutti i negozi del centro storico sono rimasti aperti dalle 18 alle 24 per dare, come recitava il comunicato di lancio dell’evento, un forte segnale di rinascita da parte delle imprese del territorio. Il corso della Repubblica si è popolato di gente, famiglie e ragazzi, con moltissimi concerti in tutti gli angoli del centro storico e molti banchetti per degustazioni e cibi vari. Il grandissimo caldo e i tanti altri eventi disseminati in vari punti di Velletri non hanno scalfito l’iniziativa, segnale di una volontà da parte dei cittadini di vivere il centro (parcheggi permettendo).

Fra i primi commenti ad arrivare, il comunicato stampa dell’Associazione Imprenditori Rinascita Imprese con le parole del presidente Pietro Sportelli: “L’Associazione è stata orgogliosa di contribuire alla realizzazione di questo splendido evento. Un grande successo per la notte bianca di Velletri, la città ha risposto, grazie a tutti per aver accettato l’invito di popolare il centro storico della nostra città. Un grazie a tutti i commercianti ed in particolare agli organizzatori Barbara Castagna, Eleonora Gasbarri, Sebastiano Ciarla e all’amministrazione nella figura dell’Assessore al Commercio Paolo Felci e del Sindaco Ascanio Cascella, alla Proloco nella figura di Anna Morsa, alla Polizia Municipale che ha ben coordinato le operazioni di apertura e chiusura della scala mobile e del traffico locale.  Un grazie speciale e agli sponsor e ai media partner dell’evento, Leonardo Di Silvio con Radio Mania e Daniel Lestini con Castelli Notizie. La città non si popolava così dagli anni 90. Un grazie al Direttivo della Associazione Rinascita Imprese, anche questa volta al fianco delle imprese del nostro territorio”.

Ha commentato il successo dell’evento anche l’Assessore Paolo Felci, con un breve post sul profilo istituzionale dell’Assessorato, sottolineando la grande partecipazione: “Grazie ai commercianti per aver realizzato questa meravigliosa Notte dei Saldi. Grazie alla partecipazione dei Veliterni. Vi invitiamo a partecipare così numerosi a tutti gli eventi dell’Estate Veliterna. Velletri torna a splendere”.

Tra gli interventi anche quello di Dario Di Luzio, consigliere comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia, che ha diramato una dichiarazione a mezzo stampa dicendosi fiero del lavoro svolto in pochissimo tempo: “Velletri è viva, la città ha voglia di partecipare ed è stata buona anche la presenza di cittadini dai centri limitrofi. Un’estate veliterna 2023 organizzata in poco tempo, dopo il recente voto con Cascella sindaco, che sta portando già dai primi appuntamenti in programma buoni segnali e risultati di apprezzamento. Tanto entusiasmo sabato alla notte bianca dei saldi con negozi aperti fino alle 24.00 e diversi momenti musicali, divertimento e non solo. Una amministrazione comunale attenta partendo dalle piccole-grandi cose come la scala mobile aperta fino alla fine della manifestazione, la  presenza della Polizia Locale fino a chiusura e la capacità di fare squadra con tutte le risorse positive del territorio. Un plauso ed un ringraziamento alle associazioni, le attività commerciali, i musicisti e i tanti concittadini che hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento di sabato sera. Il cambiamento è iniziato e buon divertimento con i tanti appuntamenti dell’estate veliterna 2023. Viva la millenaria città di Velletri”.

Non mancano gli apprezzamenti della gente e le esortazioni dei cittadini, che ripropongono un’idea già più volte lanciata, ovvero quella di trovare un accordo per replicare simili iniziative durante l’estate in maniera sistematica (magari nel week end) così da offrire anche ad eventuali persone provenienti dai centri limitrofi una panoramica del corso non desolatamente vuoto ma attrattivo e con le serrande alzate così da poter fare shopping o passeggiare in un centro storico popolato magari dopo aver cenato in uno dei ristoranti cittadini.