Velletri, ennesimo sold out Teatro Artemisio-Volontè con “Cetra…una volta”. Il 20 gennaio arriva Alessandro Benvenuti

Altre Notizie

Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli presentano una produzione ATPR con TONI FORNARI, EMANUELA FRESI, STEFANO FRESI IN CETRA UNA VOLTA e con Cristiana Polegri di Toni Fornari regia Augusto Fornari una produzione A.T.P.R. Ass. Teatri per Roma

È iniziato nel migliore dei modi il 2024 al Teatro Artemisio-Volonté di Velletri. Un annunciato sold out, con Stefano Fresi, Toni Fornari ed Emanuela Fresi, per la prima del nuovo anno nella stagione organizzata dalla Fondazione di Partecipazione Arte & Cultura Città di Velletri, diretta da Giacomo Zito, con il patrocinio di Ministero della Cultura, Regione Lazio, Comune di Velletri e la collaborazione dell’ATCL. Applausi, musica ed emozione per “Cetra…una volta”, con i Favete Linguis.

Gli artisti hanno costruito, con una delicatezza incredibile, un concerto spettacolo che non ha sciupato neanche un minuto di esibizione tanto è stato concentrato nei contenuti e nella trasmissione emozionale. I Favete Linguis, in pratica, hanno voluto sì omaggiare e il quartetto più celebre del della cultura italica attingendo a un repertorio sconfinato e geniale fatto di testi, musica, canzoni, parodie, allusioni. Il trio, però, non ha fatto il verso al Quartetto Cetra: si è concentrato nell’omaggio attraverso gli atteggiamenti artistici: il modo di vivere il palco, la maniera di interpretare l’arte e lo spettacolo. Gli sketch, infatti, sono molto attualizzati e coprono un’intera epoca culturale che sconfina fino ai giorni nostri. È nato così un omaggio tutt’altro che scontato e nostalgico, bensì vibrante e vivace, che ha saputo far rivivere lo stesso Quartetto con una vigoria incredibile che ha riattraversato perfino le più grottesche pagine della cronaca, politica e sociale, di oggi. La data veliterna si è conclusa con una standing ovation, a testimonianza dell’alta empatia venutasi a creare fra attori e pubblico.

Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli presentano una produzione ATPR con TONI FORNARI, EMANUELA FRESI, STEFANO FRESI IN CETRA UNA VOLTA e con Cristiana Polegri di Toni Fornari regia Augusto Fornari una produzione A.T.P.R. Ass. Teatri per Roma

La stagione dell’Artemisio-Volonté prosegue con un altro grande interprete: sabato 20 gennaio, alle ore 21, Alessandro Benvenuti porterà sul palco di Velletri “Falstaff a Windsor”. Dopo i successi di “Nero Cardinale” e “L’avaro”, si rinnova la collaborazione tra Ugo Chiti, Alessandro Benvenuti e gli attori di Arca Azzurra per un lavoro dedicato a uno dei grandi personaggi scespiriani, Falstaff. Il Dramaturg tratteggia un profilo perfetto per il grande attore, attingendo tanto ai drammi storici “Enrico IV” e “Enrico V” quanto alla figura farsesca che emerge dalle “Allegre comari di Windsor”. In questo adattamento l’eroe e antieroe “resuscita” a Windsor esprimendo, gigione e irridente, la natura del suo personaggio: un’arroganza aristocratica, con un sangue plebeo, popolaresco, che muta dalla rabbia al sarcasmo ma rimane disarmante, quasi patetico, perché non conosce, o non sa, darsi le regole e la consapevolezza dell’età che “indossa”. “Falstaff a Windsor” è liberamente tratto da “Le allegre comari di Windsor” di William Shakespeare. Adattamento e regia di Ugo Chiti, scene: Sergio Mariotti, costumi: Giuliana Colzi, musiche: Vanni Cassori. Con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Paolo Cioni, Paolo Ciotti, Elisa Proietti. Produzione Arca Azzurra.

Il costo del ticket per i singoli spettacoli è di 20 euro per la platea l settore (18 euro ridotto), 18 euro per la platea II settore (16 ridotto), 15 euro per la galleria (13 ridotto). I biglietti degli spettacoli saranno acquistabili dal 10 ottobre. Per informazioni e comunicazioni sono disponibile il sito www.fondarc.it, la mail comunicazione@fondarc.it e la pagina facebook ufficiale “Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri”.

Le foto sono di Artemisia Moletta