Velletri, firmata dalla ASL Roma 6 la delibera d’acquisto di una Tac a 128 strati per l’Ospedale “Colombo”

Altre Notizie

Nuova tecnologia nel territorio della Asl Roma 6. Il Commissario Straordinario della Azienda sanitaria dott. Francesco Marchitelli ha firmato la delibera di acquisto di una Tac di ultima generazione destinata all’Ospedale Paolo Colombo di Velletri. La nuova Tac 128 strati ad altissima risoluzione, permette lo studio di ampi tratti del corpo umano, in tempi brevissimi, grazie all’acquisizione di sottilissimi “strati” tutti ad alta definizione. Inoltre, consente di effettuare esami specifici molto dettagliati con un basso dosaggio di raggi X. 

L’alta velocità di esecuzione, appare estremamente importante per gli esami in urgenza di pronto soccorso, soprattutto per le patologie tempo-dipendenti, come l’aneurisma aortico, l’embolia polmonare e lo studio del circolo cerebrale in caso di ictus.  La nuova apparecchiatura permette altresì, lo studio del cuore e delle arterie coronarie, potendosi in alcuni casi, sostituire, a procedure invasive, come la coronarografia. Infine, di fondamentale importanza, è l’applicazione in campo pediatrico, con protocolli specifici studiati per i bambini.

Soddisfatto l’Assessore regionale al Bilancio Giancarlo Righini: «Questo importante traguardo – dice Righini – rappresenta un ulteriore passo avanti nel nostro impegno a garantire una sanità di eccellenza per tutti i cittadini del Lazio. La nuova Tac a 128 strati ad altissima risoluzione non solo migliorerà significativamente la qualità delle diagnosi, ma ridurrà anche i tempi di attesa, offrendo ai pazienti un servizio più rapido ed efficiente. Questa acquisizione inoltre testimonia la nostra continua dedizione a investire in tecnologie avanzate e nella modernizzazione delle strutture sanitarie, per garantire che tutti i cittadini possano accedere a cure di altissimo livello. Siamo certi che questa nuova attrezzatura contribuirà in maniera significativa al miglioramento della salute e del benessere della comunità di Velletri e delle vaste aree circostanti in un’ottica di rilancio dell’Ospedale Paolo Colombo”.