Velletri, inaugurato il “Camellietum Veliternum” a Parco Muratori

Altre Notizie

Ieri si è concretizzato il progetto “Camellietum Veliternum” con un’azione di riconoscimento quale sito dedicato alla salvaguardia delle piante di camelie. Non poteva mancare nella nostra città, denominata dal 1995 “Città delle camelie”. Una pianta giusta al posto giusto, una pianta che ha trovato in questo territorio gli elementi nutritivi grazie al terreno vulcanico, alle notti fresche e all’abbondanza d’acqua, che la rendono resistente, sontuosa, elegante. Questo progetto è nato dall’input del consigliere Mauro Leoni, che attento allo stato del camelieto, si è interessato insieme all’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Orlando Pocci, di individuare le forze per poter ripristinare e implementare questo sito. Quale associazione di promozione territoriale e turistica siamo orgogliosi di essere stati coinvolti.

Il progetto vede il partner ideale nell’ARSIAL agenzia regionale di sviluppo e innovazione dell’agricoltura del Lazio. Un’agenzia che promuove l’agricoltura, ma che valorizza anche progetti come questi di riqualificazione del verde e della salvaguardia delle piante, che rafforza il valore identitario della città, con la denominazione di “Velletri città delle camelie”. L’Arsial ha destinato un contributo di 15 mila euro e grazie ai 2 mila euro messi a disposizione della Banca Popolare del Lazio è stato possibile iniziare questo progetto, che nel tempo sicuramente sarà maggiormente implementato. Ringraziamo il dottor Mario Ciarla, che ha creduto nel progetto, il signor Giuseppe Mammetti con il quale ci siamo interfacciati continuamente quest’anno, durante la fase progettuale e ci ha seguito attentamente. Grazie alla collaborazione del dott. Enrico Scianca, alle sue competenze sono state messe a dimora più di cinquanta esemplari di camelie, molte particolarmente pregiate. È stato realizzato un elegante dépliant a cura della grafica e illustratrice veliterna Eugenia Ponzo e del grafico Emiliano D’Angelo, un dépliant di 72 pagine che riporta la presenza dettagliata delle specie presenti nel camelieto, con foto ben definite e particolareggiate; la stampa in plexiglass è stata realizzata egregiamente dalla WE MAKE di Velletri, i cavalieri in ferro zincato sono stati realizzati dal fabbro Patrizio Menta della società F.L.A.B.

Un’azione che ha visto quindi la partecipazione di ditte del territorio qualificate, ma anche di molti volontari, attraverso la gestione partecipata del bene comune. Un ringraziamento speciale al signor Stefano Evangelisti, per la disponibilità e l’attenzione infinita. I ringraziamenti vanno inoltre a tutte le redazioni locali per la comunicazione precisa e attenta al progetto. Infine vogliamo ringraziare il dott. Daniele Bosi direttore della Società internazionale della camelie e la Società italiana della camelia nelle persone del presidente dott. Andrea Corneo e della dott.ssa Elvira Imbellone, sempre presenti e disponibili con competenza e con consigli botanici.

Anna Morsa referente progetto “Camellietum veliterno”