“Velletri Libris” al via: dai finalisti del Premio Strega a Dacia Maraini, un’estate di grandi eventi al Chiostro

Altre Notizie

Inizia il conto alla rovescia per l’inaugurazione della settima edizione della rassegna internazionale di letteratura “Velletri Libris”, organizzata dalla Fondazione De Cultura e dalla Mondadori Bookstore Velletri/Lariano/Genzano/Frascati/Cisterna e prevista con tantissimi eventi per l’estate 2023 al Chiostro della Casa delle Culture e della Musica di Velletri. Sabato 3 giugno alle ore 18.00 di fronte a un Auditorium gremito, si è celebrata la conferenza stampa con annesso evento di presentazione e sono state svelate le date della rassegna.

Visibilmente emozionati, i librai Guido Ciarla e Aurora De Marzi – ideatori della rassegna – hanno dato il benvenuto al pubblico raccontando le novità e le tappe del percorso che ha portato a questa nuova edizione. “Un autore, un libro, un calice, un assaggio e incontri speciali sotto le stelle: questo è il nostro motto e anche quest’anno ci ritroveremo qui al Chiostro per trascorrere serate insieme”, ha detto Guido Ciarla, elencando poi gli enti e i partner che hanno dato il proprio sostegno a “Velletri Libris”: “siamo onorati di avere il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Lazio, della Città Metropolitana, del Comune di Velletri e dell’SCR”. “Assieme a noi, come sempre, ci sono poi la FondArC, il Casale della Regina di Daniela Morelli e il CREA rappresentato da Massimo Morassut”, ha aggiunto Ciarla, prima di ringraziare personalmente e ad uno ad uno gli sponsor che hanno creduto nel progetto: Allianz FC Group e Alessandra Cancellieri, Class Auto, Clinica Madonna delle Grazie e Banca Popolare del Lazio.

Aurora De Marzi, nel ripercorrere le tante iniziative fatte dalle Librerie e dalla Fondazione con grande attenzione riposta ai più giovani e alle scuole, ha spiegato il format delle serate: degustazioni gratuite, intrattenimento per i più piccoli, poesia a cura di Claudio Leoni e poi naturalmente gli ospiti e il firma-copie finale.

Proprio le prime date hanno subito entusiasmato la platea, per un Festival che quest’anno punterà molto alla qualità e al valore letterario delle opere: l’inaugurazione è prevista il 25 giugno con Paolo Di Paolo, Sandra Petrignani ed Eugenio Murrali. Saranno poi ospiti Marco Malvaldi (“Oscura e celeste”, Giunti), Natasha Stefanenko (“Ritorno nella città senza nome”, Mondadori), Chiara Gamberale (“Per dieci minuti”, Feltrinelli e “I fratelli Mezzaluna”, Salani), Dacia Maraini (“In nome di Ipazia. Riflessioni sul destino femminile”, Solferino), Enrico Galiano (“Geografia di un dolore perfetto”, Garzanti), Carlo Cottarelli (“Chimere, sogni e fallimenti dell’economia”, Garzanti), Fabio Genovesi (“Oro puro”, Mondadori), Guido Tonelli (“La magnifica illusione”, Feltrinelli), Vittorio Sgarbi (“Scoperte e rivelazione”, La Nave di Teseo), Giancarlo De Cataldo (“Colpo di ritorno”, Einaudi). Non mancheranno altre due o tre date a sorpresa, oltre alle iniziative nei comuni limitrofi che esportano virtualmente il marchio di “Velletri Libris” su tutto il territorio.

Una serata speciale, come già annunciato, sarà invece quella del 29 giugno quando la cinquina dei finalisti del Premio Strega farà tappa a Velletri nel tour nazionale: un evento di altissimo profilo e di straordinaria importanza che pone la nostra città al centro dei riflettori nazionali. A settembre, inoltre, avrà luogo la proclamazione dei vincitori del Premio “Velletri Libris” e la consegna del Premio alla Carriera a un grande personaggio come Pupi Avati, alla presenza dei giurati del concorso Daniele Mencarelli, Cinzia Leone, Ritanna Armeni, Paolo Di Paolo ed Eugenio Murrali.

Proprio riguardo al Premio è intervenuto Rocco Della Corte, giornalista, il quale ha sottolineato la dimensione nazionale del concorso: “anche quest’anno gli elaborati sono arrivati in tripla cifra e tutte le Regioni d’Italia sono rappresentate. Un grande risultato per il progetto del Premio, che mira ad avvicinare scrittori emergenti di ogni parte d’Italia al Festival dando loro la possibilità di essere valutati da una giuria di qualità e pubblicati in un’Antologia dedicata. Ormai il Premio è un appuntamento atteso, frutto del grande lavoro che c’è dietro e che continua a crescere anno dopo anno”. A seguire Massimo Morassut, del CREA Viticoltura/Enologia, nel confermare la collaborazione “nata come una chiacchierata tra amici sette anni fa e poi divenuta strutturata” ha sottolineato il valore della sinergia tra la rassegna letteraria e la struttura da lui rappresentata per promuovere la cultura enogastronomica nelle serate speciali del festival.

In chiusura di conferenza è intervenuto anche il Sindaco di Velletri, Ascanio Cascella: “Questa manifestazione è una realtà importantissima e la nuova amministrazione non può che assicurare sostegno e vicinanza a “Velletri Libris”. Il Festival rappresenta l’eccellenza ed è un vanto per la città di Velletri, vi auguro di continuare su questa strada”. Per la Fondazione di Partecipazione Arte & Cultura, invece, ha portato i saluti del CDA e del presidente Tullio Sorrentino la consigliera Antonietta Lucchetti, lodando l’iniziativa della rassegna e il lavoro di sensibilizzazione alla lettura portato avanti tutto l’anno dalle Librerie e dalla Fondazione De Cultura.

Si è dunque tenuta l’attesa presentazione del romanzo di Cinzia Leone, introdotta da Diego De Silva che con un intervento articolato ha condotto i lettori nel clima del romanzo. Quello narrato in “Vieni tu giorno nella notte” (Mondadori) è uno scenario intriso di rivalse, dove ogni pietra, ogni proiettile e ogni missile, grida vendetta per un figlio, un fratello, un padre, o un amante perduto, Cinzia Leone intreccia con ritmo incalzante i destini di personaggi indimenticabili in bilico tra le utopie e l’incanto dei corpi, tra il desiderio di appartenere a una comunità e le febbri collettive che portano alla violenza.

La serata si è conclusa con firma-copie e foto-ricordo e l’appuntamento è all’inaugurazione del 25 giugno, mentre nelle prossime ore sul sito www.velletrilibris.it e sulle pagine social di Librerie, rassegna e Fondazione sarà pubblicato il programma completo.