Velletri, “Rapsodiando tra il vecchio e il nuovo mondo” nel centenario della Rhapsody in Blue di Gershwin

Altre Notizie

7 Luglio 2024 domenica ore 11,15, due pianoforti come scritta in origine dall’autore Jacopo Feresin e Francesco Grano ai due pianoforti: Erard del 1879 e Pleyel del 1998 a Velletri presso la Casa delle Culture e della Musica Auditorium “Romina Trenta” nell’ambito de “Il Suono di Liszt a Villa d’Este – XII edizione“.

28981.t.W630.H354.M4.jpg

Edvard Grieg (1843-1907)
dalla Suite n.1 delle musiche di scena di “Peer Gynt”
(trascrizione per pianoforte a 4 mani dell’autore)
– Il mattino
– La morte di Aase (esecuzione a due pianoforti)

Johann Sebastian Bach (1685-1750)
– Aria “Die Seele ruht in Jesu Händen” dalla Cantata BWV127
(L’anima riposa nelle mani di Gesù)
(trascrizione per pianoforte solo di Harold Bauer)
– Aria “Schafe können sicher weiden” dalla Cantata BWV208
(Il gregge può pascolare tranquillo)
(trascrizione per pianoforte solo di Egon Petri)
(F.Grano al piano Erard)

Johannes Brahms (1833-1897)
– Rapsodia in Sol minore op.79 n.2
(J.Feresin al piano Erard)

Johann Sebastian Bach
– Fantasia e Fuga in Sol minore BWV542 per organo
(trascrizione per pianoforte solo di Franz Liszt)
(F.Grano al piano Erard)

Robert Schumann (1810-1856)
– “Widmung” (n.1 dai Myrthen Lieder op.25)
(trascrizione per pianoforte solo di Franz Liszt)
(J.Feresin al piano Erard)

George Gershwin (1898-1937)
Rhapsody in blue (per pianoforte e orchestra)
(versione originale per due pianoforti)
(solista: J. Feresin al piano Erard – orchestra: F. Grano al piano Pleyel)

Jacopo Feresin, nato a Trieste il 10 ottobre 1997, ha intrapreso lo studio del pianoforte a due anni e mezzo, seguito dall’insegnante Elena Bidoli. e all’età di tre anni ha partecipato al suo primo concorso a Cesenatico vincendo il primo premio assoluto.
In ambito concertistico ha suonato in Italia per importanti rassegne musicali dedicate ai giovani talenti: a Roma per l’Unicef; a Firenze “Premio Fiorino d’Argento”; a Poggi del Sasso e Castel Porrona di Grosseto per l’Amiata Piano Festival; a Bologna per Agimus; a Pistoia nell’Aula Magna del Seminario Vescovile; a Parigi al “Debussy Estival” presso la casa museo di Claude Debussy; a Salemi (Sicilia) in due concerti per l’Overture delle celebrazioni per il 150º anniversario dell’Unità d’Italia; a Milano per la manifestazione “Incontriamoci da Fazioli”; a Trieste presso il Teatro Miela e a Gradisca d’Isonzo (GO) presso il Nuovo Teatro Comunale, dove si è esibito come solista con l’orchestra da camera Archi Giuliani diretta dal M° Carlo Grandi; a Venezia e Milano in collaborazione con l’associazione Dino Ciani; a Frascati, villa Mondragone, si è esibito su un pianoforte Erard del 1879. A Roma negli ultimi anni si è esibito al Museo Napoleonico, all’Aranciera di Villa Borghese (museo Carlo Bilotti), nell’Aula Magna dell’Università Roma Tre (in occasione della “Young artist piano solo series”, nella cui prima edizione, 2018-2019, è risultato vincitore) in collaborazione con Roma Tre Orchestra; sempre con la stessa nel 2020 ha registrato a porte chiuse (causa pandemia) due concerti per pianoforte e orchestra trasmessi poi in streaming. Nel 2021 ancora con Roma Tre Orchestra è stato in tournée tra Roma (teatro Palladium) e la Puglia, portando il Quarto Concerto di Beethoven con la direzione del M° Massimiliano Caldi e nel 2023 presso il Convitto Vittorio Locchi ha eseguito il Secondo Concerto di Rachmaninov sotto la direzione di Sieva Borzak. Nel 2021 ha conseguito il diploma di alto perfezionamento presso l’Accademia pianistica di Imola, seguito dagli insegnanti Piero Rattalino e Ilia Kim. Tra il 2022 e il 2023 ha suonato a Gorizia, a Lanuvio, a Velletri e a Roma in duo con la violinista giapponese Hinako Kawasaki. Dal 2022 collabora con l’associazione “Musica del Vivo”, con la quale ha tenuto numerosi concerti che prevedevano soprattutto musica di compositori viventi: Gilberto Bartoloni, Enrico Balestrieri Cosimelli, Riccardo Schiavoni, Vigilio Volante, Manuele La Puca, Michele di Filippo, Martina Cavazza Preta, Andrea Paciletti, Alessandro Pace, Flavia Moretti. Dal 2022 suona in numerose formazioni cameristiche. Francesco Grano è nato a Catanzaro e si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone all’età di 17 anni. Successivamente ha conseguito il diploma di alto perfezionamento presso l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri con il Maestro” di Imola sotto la guida di Roberto Giordano, Enrico Pace e Piero Rattalino. Fin dall’età di nove anni ha tenuto regolarmente concerti pubblici e recital solistici in molte città italiane e all’estero (Francia, Polonia, Belgio, Olanda, Emirati Arabi). Si è esibito in teatri e sale da concerto come la “Sala Mozart” della “Regia Accademia Filarmonica” di Bologna, “Teatro dell’Aquila” di Fermo, Teatro Politeama “Mario Foglietti” di Catanzaro, “Musei Capitolini” in Roma, “Sala Majeska” di Piła (Polonia), “Teatro Comunale” di Siracusa, “Galleria di Arte Moderna” di Milano, Auditorium “Casa della Musica” di Cosenza, “Foyer Rossini” del “Teatro Comunale” di Bologna, “Teatro Ebe Stignani” di Imola, “Teatro Palladium” di Roma e tanti altri.
Tra i festival musicali e gli enti concertistici che lo hanno ospitato si ricordano tra i più importanti: “Accademia Filarmonica di Bologna”, Festival Pianistico Internazionale “Mario Ghislandi”, “Piła Festival & Academy”, “Armonie della Sera”, “Lirico Festival” del “Teatro Comunale” di Bologna, “Imola Summer Music Academy and Festival”, “IMEP” di Namur (Belgio). È stato solista anche con diverse orchestre quali “I Solisti Aquilani”, la “Youth Orchestra del Teatro Comunale di Bologna” e la “Roma Tre Orchestra”, collaborando con direttori d’orchestra quali Sieva Borzak, Cinzia Pennesi, Tonino Battista e Anna Handler. La sua discografia comprende un CD monografico su R.Schumann pubblicato da “La Bottega Discantica” nel 2022. La rivista musicale “Amadeus” ha pubblicato nel 2019 la sua registrazione della Sonata n.7 op.72 di Alessandro Longo (prima incisione mondiale). Ha inciso inoltre per “Accademia del Po” e “2R Studio Produzioni Multimediali. È docente presso il Conservatorio di Musica “Alessandro Scarlatti” di Palermo.

Con il contributo della Regione Lazio
Associazione culturale Colle Ionci
FondArc

Ingresso 10 euro
Prenotazione
tel. 371.1508883
colleionci@gmail.com