Velletri, settimo compleanno per il concorso poetico “Il Sabato nel Villaggio”

Altre Notizie

Si è svolta venerdì 20 ottobre nella bellissima sala consiliare, impreziosita un po’ di anni fa da George Dragan, che da artista e artigiano del legno quale è, ha curato la soffittatura rendendola unica e così bella da farne un nostro vanto cittadino che in tanti ammirano e ci invidiano, la cerimonia della premiazione de “Il Sabato Nel Villaggio “. Molte delle poesie prescelte che sono arrivate in finale hanno un tema comune ricorrente che intenerisce in quanto si ispira ai ricordi e alla cultura contadina facendo riferimento alla figura del nonno e dei genitori che hanno trasmesso al meglio le basi solide di questa cultura, meglio ancora di essere contadini nell’anima. Il premio si è sempre avvalso di due sezioni, la A per la lingua italiana e la B per la lingua dialettale: quest’anno è stata invece aggiunta la sezione speciale per contenere le liriche che sono andate leggermente fuori tema ma che non era il caso di scartare. “La valle dei violini”, di Maria Vittoria Catapano si è classificata al primo posto di questa classifica speciale, subito seguita dalla seconda poesia classificata “Medusa”, di Emanuel Acciarito e a seguire la terza poesia “Ottobre”, di Angela Cuomo. Per la sezione B in lingua dialettale, quarto e quinto posto per “L’opra” e “A’ zolla”, di Gianna Braghini. Terza classificata “A’ vennegna”, di Walter Mammucari, seconda “Che tempi belli ereno chilli” di Cristina Comandini e, vincitrice della sezione B “Patirai” di Rita Gatta: titolo in italiano in quanto Patirai è il cognome del protagonista della poesia. “Velletri che verrà” di Paola De Marchis, “Dolce settembre” di Leila Spallotta e “Grembi di madri”, di Colombo Conti sono l’ultima triade selezionata per la lingua italiana. Sempre per la sezione A, è decima “Ricordi lontani” di Lorella Borgiani, nona “Il progetto della nuova serra” di Emanuel Acciarito, ottava “Quadro naturale” di Luciana Monteferri e settima “Vite del passato” di Luciana Monteferri. “Soave vendemmia ” di Rossella Borro è la quinta poesia classificata. Quarta “Il rumore della terra ” di Sabrina Vanini. Terza “Il vendemmiante ” di Alessandro Conti. Seconda “Saldi d’autunno ” di Cinzia Gargiulo. Prima Classificata e vincitrice della 7^ edizione del premio “Abbandono “, di Luciana Monteferri. A tutti i poeti che hanno partecipato a questa edizione del premio vanno le più vive congratulazioni ed un grazie particolare, in attesa di ritrovarci l’anno prossimo con lo stesso entusiasmo e con nuove poesie da premiare al “Sabato Nel Villaggio”.

Marisa Monteferri