Vittorio Sgarbi in visita alla Mostra curata dal professor Marco Nocca su Elisa Maria Boglino

Altre Notizie

In questi giorni a Pescara, presso l’Imago Museum, è in corso la Mostra sulla pittrice Elisa Maria Boglino. L’eclettica artista, vissuta fra Italia e Danimarca, è al centro dell’esposizione curata dal veliterno Marco Nocca, professore dell’Accademia di Belle Arti di Roma. Una retrospettiva di altissimo livello (qui il nostro articolo sulla Mostra: https://velletrilife.it/elisa-maria-boglino-da-copenaghen-a-roma-tra-due-patrie-nella-pittura-a-pescara-la-mostra-curata-da-marco-nocca/) che ha destato l’interesse di centinaia di visitatori. Fra questi anche Vittorio Sgarbi, noto storico dell’arte e critico, che non ha perso l’occasione di apprezzare le opere della pittrice. Sgarbi ha anche dedicato una recensione all’esposizione sulla rivista “Panorama”, intitolata “Il Novecento trova casa a Pescara”. Lusinghiere le parole spese per i quadri esposti: “Sono andato chiamato da Elisa Maria Boglino”, si legge nella recensione, “vissuta tra il 1905 e l 2002, dimenticata pittrice attiva tra Copenaghen e Palermo, che avevo per primo esposto in alcune mostre sull’arte siciliana e che viene restituita all’attenzione critica con una mostra esemplare”. L’occasione, per Sgarbi, è stata ghiotta anche per visitare le oltre opere che trovano sede nell’Imago Museum, una vera e propria casa per gli artisti novecenteschi nel capoluogo abbruzzese. La Mostra su Elisa Maria Boglino, invece, resterà aperta fino al 28 luglio.

Nella foto Vittorio Sgarbi con il Presidente della Fondazione Pescarabruzzo, Nicola Mattoscio.